F1, Ferrari fiduciosa per il prosieguo del campionato

F1, fiducia presente  – Il travagliato Gp dell’Ungheria non è riuscito a spegnere gli animi d’ottimismo in casa Ferrari. Già durante le qualifiche era parso chiaro che la rossa non aveva la forza per rimanere davanti a tutti, ma considerando la posizione di partenza (quarta con Massa e quinta con Alonso) più le difficili ed incerte condizioni meteo, allora il podio dello spagnolo deve essere visto in maniera positiva, arrivato dopo una ottima strategia di team e il giusto ritmo gara: “Ancora una gara sul podio, la quarta consecutiva dice Fernando “Siamo stati competitivi su quattro piste diverse fra loro e, almeno in questo mese di luglio, con condizioni climatiche non certo favorevoli alle caratteristiche della nostra vettura. Ciò mi fa essere fiducioso per il prosieguo del campionato

Tempo di vacanze – Nelle ultime quattro gare il maltempo ha caratterizzato i vari week-end di gara, abbassando di molto la temperatura dell’asfalto e rendendo la sfida ancora più in salita per gli uomini del cavallino. Alla fine però il bilancio non è più in rosso e si possono iniziare le vacanze estive con il sorriso: “Non vedo l’ora di tirare il fiato: è stato un luglio molto intenso e stressante e penso che tutti, soprattutto la squadra, meritino di fare un paio di settimane di vacanza. Alla ripresa speriamo di avere finalmente un po’ di caldo, anche se a Spa non sarà certo facile averlo” Adesso lo spagnolo vuole solo staccare la spina, rinviando l’appuntamento con la F1 a fine agosto quando sarà il tempo di correre nella magnifica Spa-Francorschamps, la vera “università” per tutti gli iscritti al mondiale.

Tornare davanti – Anche Stefano Domenicali conferma quanto detto dal suo pilota: “Tutto considerato, possiamo essere abbastanza soddisfatti di come sono andate le cose. Certo, alla vigilia magari speravamo di raccogliere qualcosa in più ma è nelle ultime tre gare abbiamo sempre avuto le condizioni peggiori per noi. Detto questo, è stata una gara caratterizzata da episodi che, nel bene e nel male, hanno fatto la differenza quindi essere in ogni caso riusciti a salire sul podio in queste circostanze è comunque positivo: il bicchiere va visto mezzo pieno“. Con l’obbiettivo di tornare sul gradino più alto del podio: “Resto convinto e fiducioso che, dopo la pausa estiva, avremo tutte le possibilità di toglierci delle belle soddisfazioni. Ora spingiamo a fondo per preparare nella maniera migliore il Gp del BelgioNessuna resa, anche se il campionato oramai ha decreto il suo vincitore.

Riccardo Cangini