MotoGP, Dovizioso e Simoncelli animano il mercato 2012

MotoGP, tagli al budget – Mentre Yamaha e Ducati non cambieranno nulla per il 2012, con quattro moto per la casa giapponese e ben cinque per l’italiana, la Honda si appresta a rivedere il suo impegno nella classe regina, tagliando in maniera decisiva il budget e non proseguendo quanto iniziato quest’anno. Il team ufficiale HRC Repsol tornerà infatti a due unità, con Stoner e Pedrosa sicuri grazie ad un contratto valevole anche per la prossima stagione, mentre per quanto riguarda i nostri Dovizioso e Simoncelli la situazione si complica e non poco. Entrambi sono tutt’ora piloti ufficiali dell’ala, ma nonostante gli ottimi risultati (soprattutto per quanto riguarda Andrea) l’anno prossimo dovranno o cambiare casacca oppure rivedere la collaborazione tecnica con l’azienda. Ed il mercato ovviamente si apre.

Lucchinelli si offre – Ci troviamo di fronte a due giovani talenti perfettamente in grado di solcare le posizioni di testa, merce prelibata per ogni squadra iscritta al campionato e, di conseguenza, difficile da conquistare. Il Dovi ha un legame molto forte con la Honda sin dai tempi della 125 e la prima opzione sarebbe quella di non cambiare casa. Lucchinelli questo lo sa bene e sta cercando in tutti i modi di presentargli una opzione valida: “Da parte nostra è chiaro che consideriamo questa come la migliore opportunità per noi per fare un grande passo avanti. Sarebbe un onore poter lavorare con lui la prossima stagione. Si tratta di un’operazione abbastanza complicata ma è’ qualcosa su cui stiamo lavorando, proponendo e discutendo il progetto con i nostri sponsor. Siamo pienamente impegnati a lavorare in questa direzione”

Pernat stuzzica – Discorso simile anche per Simoncelli. Lui ha più volte detto di trovarsi a suo agio nel team di Fausto Gresini e vorrebbe continuarecon lui anche per il prossimo anno. L’offerta di rinnovo però non è ancora arrivata ed allora il suo manager Carlo Pernat apre a tutte le possibilità, persino quella della Ducati: “Stiamo aspettando l’offerta della Honda. Però posso anche dire che la Ducati è interessata a Marco. La sua intenzione è di rimanere con la Honda, ma se la Ducati dovesse arrivare con un’offerta è chiaro che la dovremo prendere in considerazioneDa Borgo Panigale però dicono di essere già a posto così e queste parole suonano più come incitamento per firmare un rinnovo il prima possibile. Vedremo quali sorprese ci aspetteranno i prossimi mesi. La partita è davvero aperta.

Riccardo Cangini