F1, Domenicali: “Stagione da 6+. Alonso il migliore”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27

F1, il voto di Domenicali – In occasione del Wrooom estivo 2011, evento organizzato in collaborazione con la sponsor Philip Morris sempre a Madonna di Campiglio, Stefano Domenicali incontra i giornalisti per una lunga ed approfondita analisi su quanto sino ad ora è successo in questa stagione. Delusioni, recuperi, vittorie, sogni, tutto concentrato in pochi mesi con un “6+ come voto sino a questo punto. La media fra il brutto inizio ed una bella reazione che si è vista nella seconda parte. Mi aspetto di proseguire sulla strada che ha visto Alonso essere il pilota che ha fatto più punti di tutti nelle ultime quattro gare dalla ripresa fino alla fine della stagione. Il nostro obiettivo è vincere quanto più possibile e avere una vettura competitiva ai massimi livelli. Vogliamo colmare il gap che, nelle ultime gare, si è già considerevolmente ridotto se non quasi annullato

La vitale alchimia – Spingere forte, sicuri della forza dei proprio uomini: “La squadra ha reagito nella maniera giusta ad un difficile inizio, caratterizzato da un’importante ristrutturazione organizzativa” ammettendo che “Non sono io quello che negherà che i risultati migliori della seconda parte dell’anno sono figli anche di chi, come Costa, adesso non è più nella squadra ma sono anche il primo a riconoscere che l’impatto che Fry ha avuto nel suo nuovo ruolo è stato molto positivo e ha dato una bella accelerata alle cose. Per ora l’organico rimane sostanzialmente stabile: se poi ci sarà la chance di prendere qualcuno di veramente valido bene ma il vero segreto è trovare la giusta combinazione fra le persone, i ruoli e i caratteri dei singoli” Ritrova stabilità ed armonia, per puntare sempre più in alto.

Alonso e Massa – Infine il team manager Ferrari passa all’argomento piloti, dimostrando sincerità quando dice che: “Fernando è per me il numero 1 in questo momento in Formula 1. Posso dire che in alcune cose Fernando è addirittura migliore a Schumacher: ad esempio, la velocità con cui si è inserito nella squadra e il modo in cui ne è diventato il leader sono stati incredibilmente rapidi” Ma anche per Massa i toni sono positivi: “ L’ho visto in netta crescita nelle ultime gare e sono sicuro che farà molto bene nella seconda parte dell’anno. Felipe deve stare tranquillo e sfruttare al meglio le sue doti, che sono tante. Per noi è fondamentale avere un Felipe al massimo, considerato che, almeno per un altro anno e mezzo, sarà un nostro pilota” I segnali sono incoraggianti, ma la partita rimane più che aperta.

Riccardo Cangini


Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!