Sex and the City potrebbe tornare con un prequel per la tv

La notizia di un terzo film di Sex and the City, apparsa una settimana fa su The Daily Mail, aveva creato qualche perplessità. Il tabloid aveva annunciato il progetto di realizzare un prequel con le quattro protagoniste Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte negli anni del liceo interpretate dalle attrici Blake Lively, Selena Gomez, Emma Roberts e Elizabeth Olsen.
Il Los Angeles Times oggi pubblica la notizia che l’idea sta venendo realmente considerata ma non come un film: il prequel sarebbe invece una serie televisiva prodotta dalla HBO.
Il nuovo serial sarebbe basato sui due più recenti romanzi scritti dall’autrice Candace Bushnell: The Carrie Diaries e Summer in the City. La storia vedrebbe quindi nuovamente protagonista Carrie Bradshaw affrontare la vita di liceale.

L’idea di un prequel ha creato non poco scetticismo in alcune delle interpreti della serie.
L’attrice Bridget Moynahan, interprete di Natasha in alcuni episodi del serial (la moglie di Mr. Big), ha recentemente dichiarato: “Penso che dovrebbero lasciar stare Sex and the City. Se si vuole fare qualcosa con Blake Lively e Emma Roberts e tutte queste meravigliose giovani attrici, allora tirate fuori del materiale nuovo e lasciate Sex and the City così come è“. Anche il produttore esecutivo della serie Michael Patrick King si è dichiarato contrario ad un eventuale prequel televisivo perché mostrerebbe una Carrie ancora immatura e non renderebbe giustizia allo spirito e al successo del serial originale. Scettica anche l’attrice Sarah Jessica Parker: qualche mese fa l’interprete di Carrie aveva dichiarato che pensa ci sia ancora qualcosa da raccontare sulle protagoniste di Sex and the City dopo sei stagioni e due film, ma che non pensava fosse una buona idea mostrare il passato, che in diversi flashback era stato comunque esplorato. La sua idea per un terzo film era piuttosto basata su Carrie alle prese con il diventare una madre.

Beatrice Pagan