Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia

Bce: acquisteremo titoli di Stato. Subito le riforme in Italia e Spagna

CONDIVIDI

Dopo il via libera di Francia e Germania, il consiglio direttivo della Bce procederà ad “aumentare il suo programma di sicurezza per i mercati”, che, per gli analisti, significa acquistare i Btp italiani e i Bonos spagnoli per tamponare la crisi che sta coinvolgendo la moneta unica europea.
Il presupposto degli interventi della Bce resta, comunque, l’anticipo delle riforme decretate nei due Paesi a rischio.
Non a caso, l’Esecutivo italiano sta lavorando per anticipare le manovre previste dal 2014 già al 2013. La Bce, in teleconferenza, ha anche preannunciato che “risponderà in modo deciso sui mercati” dopo aver “esaminato con attenzione la situazione italiana”, “tenendo conto” della posizione sostenuta da Francia e Germania.

La posizione della Bce. La Bce ha ribadito, se mai ce ne fosse stato bisogno, di ritenere indispensabile dare adito alle dichiarazione dei capi di Stato e Governo che, più di tutti, si sono impegnati ad onorare individualmente la stabilità finanziaria ed è palese, dunque, che la posizione di Nicolas Sarkozy e di Angela Merkel sia stata al centro della riunione di ieri, ma, allo stesso tempo, l’istituto centrale europeo ha  sostenuto come sia fondamentale che tutti i Governi siano pronti ad attivare il Fondo per la stabilità finanziaria europea, viste le condizioni eccezionali in cui versi il mercato, e la moneta unica, in questo periodo. Di conseguenza, come più volte sostenuto da Trichet, la Bce si attiverà per aumentare il suo programma di sicurezza per i mercati e assicurare la stabilità nell’eurozona.

Il via libera di Francia e Germania. Poco prima della teleconferenza con cui si è appreso la decisione della Banca centrale europea, il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy avevano espresso giudizi positivi sulle misure intraprese dall’Italia attraverso un comunicato nel quale i due Paesi leader europei ritenevano che “l’obiettivo del Governo italiano di arrivare al pareggio di bilancio con un anno di anticipo è di una importanza fondamentale”, aggiungendo che “un’attuazione rapida, entro la fine di settembre, e completa delle misure annunciate è essenziale per restituire la fiducia dei mercati. Misure quelle italiane, assieme a quelle spagnole, che accelerano il processo di risanamento e favoriscono la competitività”.
La Merkel e Sarkozy, inoltre, hanno ribadito il loro impegno ad attuare pienamente le decisioni assunte lo scorso 21 luglio al vertice Ue dei capi di Stato e di Governo sulla crisi greca.

M.N.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram