Baila è un programma originale!

Mediaset passa al contrattacco e difende il suo programma. Proprio oggi, martedì 9 agosto Mediaset decide difendere a spada tratta il proprio programma dal titolo “Baila” che dovrà essere mandato in onda nella prossima stagione definitiva e sceglie in primis di diffondere un comunicato stampa in risposta alle odierne dichiarazioni dell’avvocato Giorgio Assumma assunto da Milly Carlucci.

Dichiarazioni e precisazioni. In data odierna l’avvocato assunto dalla conduttrice di  “Ballando con le stelle”, il programma di Rai 1, ha dichiarato: “la mia cliente, Milly Carlucci, non vuole impedire un programma di ballo con gara ma pretende che sia inibito un programma che in base alle indiscrezioni e agli elementi emersi nel corso dell’udienza di oggi, sarà totalmente uguale al suo “Ballando con le stelle” ed in seguito a ciò Mediaset ci tiene a precisare che: “Il programma “Baila” è ancora in fase di realizzazione e dunque nessuno può affermare di sapere ora come sarà. Rti ha acquisito un format da Endemol che ha garantito essere originale. Certamente i programmi saranno diversi, come diversi sono i due format. E’ falso affermare che il giudice civile nella prima udienza, oggi al Tribunale di Roma, abbia intimato a RTI e a Endemol di produrre lo schema del programma. Ha soltanto ordinato alle parti, com’era ovvio, di notificare il ricorso anche ai coautori della trasmissione, non ancora chiamati in giudizio.” Il comunicato continua dicendo: “Singolare infine notare come il legale della signora Carlucci abbia presentato in aula una perizia giurata su una trasmissione che non è ancora andata in onda. Perizia che peraltro non ha alcun valore processuale, redatta per giunta da una persona che dichiara di esser stata membro della giuria di ‘Ballando con le Stelle’ per quattro edizioni su incarico della Rai, come si legge a pagina 1 del documento.” L’estate si accende. La lite fra Rai e Mediaset aggiunge pepe al caldo del sol leone e incuriosisce i telespettatori che,adesso, non vedono l’ora di poter giudicare con i propri occhi i due programmi vedendoli sul piccolo schermo il prima possibile.

Antefatto. La ‘querelle’ con protagonista Milly Calrucci, che tenta di difendere il proprio programma con le unghie e con i denti, come ogni conduttrice ed ogni conduttore farebbe dopo tanti anni di duro lavoro, è iniziata già da tempo ed è destinata a protarsi anche dopo l’eventuale messa in onda di entrambi i format. Pare che nessuno sappia con certezza come sarà “ Baila”, ma tramite le indiscrezioni uscite sui vari giornali la Carlucci ha deciso di muoversi prima che fosse troppo tardi. Mediaset,certa delle sue ragioni, si difende e  respinge ogni accusa di plagio, ma, anche se solo il giudice potrà porre la parola fine, la competizione sarà comunque molto alta.

Alessandra Solmi