Lo “Spazio Umbria” al Festival delle Nazioni 2011

Un luogo per la promozione e la valorizzazione delle eccellenze culturali e produttive del territorio e della regione. Lo “Spazio Umbria”, l’innovativo esperimento inaugurato quest’anno al Festival dei Due Mondi di Spoleto, approda a Città di Castello, dal 26 agosto al 4 settembre, per il Festival delle Nazioni, con un’attenzione particolare a uno dei maestri più rappresentativi dell’arte contemporanea, Alberto Burri, e alle pregiate produzioni artigianali altotiberine. «Abbiamo aderito con convinzione al progetto dello “Spazio Umbria” – ha sottolineato il presidente della manifestazione, Giuliano Giubilei – nella convinzione che rappresenti un reciproco ed ulteriore strumento di traino. Sarà l’occasione per fare di Città di Castello un luogo dove arte e cultura si declineranno con un livello di qualità altissima, qualificando ulteriormente la quarantaquattresima edizione del Festival, che rende omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia e che, tra i suoi appuntamenti, annovera l’incontro con Giuliano Amato, presidente del Comitato nazionale per le celebrazioni».

Promozione del territorio – Su una superficie coperta di oltre 300 metri quadrati, allestita nel parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, verranno organizzati incontri volti alla promozione del territorio e dei suoi prodotti migliori, dei beni culturali e dell’offerta turistica, favorendo lo scambio tra operatori economici umbri e fuori regione. Tra gli appuntamenti più significativi dell’iniziativa,  la presentazione del volume “Architettura e paesaggio rurale in Umbria/Tradizione e contemporaneità”, il prossimo 31 agosto, e l’incontro in programma il 1 settembre con il “Gian Burrasca” di Elio.
«Siamo impegnati a promuovere l’Umbria – ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche agricole, Fernanda Cecchini – e a individuare le migliori “vetrine” in cui presentare il sistema culturale e produttivo di qualità e le potenzialità dell’Umbria. E’ il caso di questo “Spazio Umbria” che esalterà le peculiarità e le eccellenze culturali di Città di Castello, a partire dalle opere di Burri. Nell’area allestita nel parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, in collaborazione con la Fondazione Palazzo Albizzini, verrà presentato tra l’altro il nuovo catalogo “La Collezione Burri”».

Per informazioni e programma: ww.festivalnazioni.com

Valentina De Simone