Anonymous distruggerà Facebook il 5 novembre

ANONYMOUS DISTRUGGERA’ FACEBOOK. Ancora pochi mesi di vita per il social network più famoso ed utilizzato del mondo. Facebook sarebbe nelle mire di Anonymous, il collettivo hacker che sembra poter penetrare in qualunque sistema informatico, anche il più protetto, senza alcun problema o quasi. Solo in Italia le vittime sono state a dir poco illustri, Polizia e Vitrociset in primis. La data scelta sarebbe quella del 5 novembre prossimo, secondo quanto annunciato in una sorta di video di presentazione dell’iniziativa. Facebook sarà distrutto per “tutelare la libertà d’informazione” e la privacy, visto che, sostengono, una volta creato un account, i dati rimangono lì per sempre, anche se lo si cancella.

L’IPOTESI DEL FALSO. Oltre ad una certa inquietudine, il messaggio ha generato non pochi dubbi, soprattutto tra gli esperti informatici. Innanzitutto annunciare un attacco così pesante e contro un’azienda così grande come quella che sta dietro Facebook, bravi o no, potrebbe essere un autogoal non indifferente. In tre mesi le contromisure adottabili da Zuckerberg sarebbero praticamente infinite. Più astrattamente è lo stile stesso del messaggio a non convincere più di tanto; nessuna comunicazione sul sito ufficiale e messaggi contrastanti sulla bacheca Twitter di Anonops, non fanno altro che aumentare l’incertezza. Molti scrivono chiaramente che chi ha lanciato quel messaggio non è Anonymous, altri che è un’iniziativa isolata, che però contrasta con la “politica” mondiale del gruppo.

IL PARERE DI KASPERKY.  Il tipo di comunicazione adottato, ha spiegato l’inventore di uno dei più noti programmi antivirus,  “è davvero strano”. E fa notare i link a siti pubblicitari contenuti nei nomi utilizzati, cosa mai fatta prima d’ora da Anonymous e che proprio non sembra rientrare nell’identità della legione. Il 5 novembre 1605, Guy Fakes attentò al Parlamento di Londra, con l’obiettivo di farlo saltare in aria. La sua faccia diventò prima il simbolo del film V per Vendetta ed in seguito fu adottata come immagine dal collettivo hacker.

A.S.