Consob: divieto di vendite a scoperto?

Da oggi 12 agosto è vietato assumere posizioni nette corte o incrementare posizioni corte esistenti, anche intraday, sulle società incluse nella lista pubblicata dalla Consob.
La Commissione nazionale per le società e la Borsa, attraverso la Delibera n. 17902 – Misure restrittive in materia di posizioni nette su titoli azionari, ha reso operativo il tanto sollecitato ‘divieto di vendite a scoperto’ sulla scia dei pari provvedimenti già adottati ieri dalle competenti autorità di di Francia, Spagna e Belgio. L’intento è quello di garantire, in questa estate sempre più rovente per le piazze internazionali, l’ordinato svolgimento delle negoziazioni e la tutela degli investitori, preso atto dell’insufficienza, alla luce delle attuali condizioni dei mercati, del regime di comunicazione obbligatorie delle posizioni nette corte introdotto con la Delibera n. 17862 del 10 luglio 2011.

Il divieto. La delibera, le cui disposizioni hanno effetto dalle ore 09.00 di oggi 12 agosto e per 15 giorni, stabilisce che:

– “E’ fatto divieto di assumere posizioni nette corte ovvero incrementare posizioni nette corte esistenti, anche intraday, in relazione al capitale degli emittenti inclusi nella lista pubblicata sul sito internet della Consob”.
– “Il divieto di cui al punto 1 si applica a chiunque, persone fisiche, persone giuridiche e altri soggetti giuridici, sia italiani che esteri”.
– “Le presenti disposizioni non si applicano all’attività posta in essere, nello svolgimento della propria funzione, dai market maker nonché all’attività posta in essere nello svolgimento della propria funzione nei mercati regolamentati dagli specialisti, così come definiti nel Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana SpA, e da intermediari che operano in esecuzione di un contratto di liquidità (liquidity provider)”.

Gli emittenti oggetto del provvedimento sono:

Azimut Holding
Banca Carige
Banca Finnat
Banca Generali
Banca Ifis
Banca Intermobiliare
Banca Monte Paschi Siena
Banca Popolare Emilia Romagna
Banca Popolare Etruria e Lazio
Banca Popolare Milano
Banca Popolare Sondrio
Banca Profilo
Banco di Desio e Brianza
Banco di Sardegna Risp
Banco Popolare
Cattolica Assicurazioni
Credito Artigiano
Credito Emiliano
Credito Valtellinese
Fondiaria – Sai
Generali
Intesa Sanpaolo
Mediobanca
Mediolanum
Milano Assicurazioni
Ubi Banca
Unicredit
Unipol
Vittoria Assicurazioni

M.N.