Home Anticipazioni

Dormire sulla schiena per stare meglio

CONDIVIDI

Sonno rilassante, a pancia in su. Dormire sulla schiena fa riposare bene e vivere meglio. Lo dimostra una ricerca effettuata dalla Covenant Health System (negli Usa), secondo la quale dormire sulla schiena risulterebbe una delle posizioni più salutari al contrario della classica posizione “fetale” (tutti raggomitolati), di quella laterale o quella “ad aquilotto” (stesi sulla pancia, con le braccia intorno al cuscino). Dormire a pancia in su, infatti, aiuta a prevenire i dolori al collo e cervicali, alla schiena, riduce le rughe e il reflusso di acido gastrico. Tutto ciò grazie alla posizione supina che riduce al minimo le contratture. Tutto questo perché la posizione supina vi fa riposare di più, riducendo al minimo le contratture, ed è una posizione neutrale facile da assumere per l’intera colonna vertebrale. Questa posizione però è sconsigliata a chi soffre di apnee notturne o a chi russa.

Evitare le altre posizioni. Secondo gli esperti, anche la posizione sul fianco offrirebbe i suoi vantaggi, soprattutto in certe situazioni, come in gravidanza o per chi russa. Grazie anche a questo modo di dormire si prevengono dolori al collo e alla schiena. Ma non è esente da controindicazioni, infatti comprime i muscoli di spalle e collo a causa del braccio. La posizione meno salutare è risultata quella prona o a pancia in giù, poiché lo stomaco restando compresso favorisce il reflusso di acidi e la pressione su articolazioni e muscoli dalla colonna vertebrale che non riesce a distendersi, provocando infiammazione dei nervi, dolore, formicolio e intorpidimento degli arti.

Insomma, se possibile, da stanotte cercare di evitare di dormire a pancia in giù!

Adriana Ruggeri

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram