Calciomercato Juventus: Amauri contro tutti

Calciomercato Juventus, Amauri – Il più grande problema rimasto irrisolto durante la finestra di mercato appena conclusa è quello riguardante Amauri. L’italo-brasiliano ha rifiutato ogni possibile destinazione nonostante sia chiaro come ormai non rientri nei piani tecnico-tattici di Antonio Conte. All’ingresso in Lega Calcio, Giuseppe Marotta non ha risparmiato una frecciata sull’attaccante: “Amauri ha un contratto netto di 3,8 milioni di euro e gli erano stati garantiti per l’incentivazione all’esodo 3,2 milioni lordi da parte della Juventus. Il Marsiglia gli garantiva 2,5 netti e gli dava un contratto di ulteriori due anni, quindi un totale tre anni. Davanti a una situazione del genere bisogna fare una riflessione, se no le società rischiano di rimanere ingabbiate“.

Zamparini – “Io sono andato dritto su Amauri, che Palermo ama e che mi sarebbe costato una follia. Ma Amauri ha rifiutato il Palermo a prescindere. Ha rifiutato anche Parma e Marsiglia e non è andato da nessuna parte restando alla Juventus, ma a Palermo non è voluto tornare“, queste le parole del presidente rosanero, riportate da Calciomercato.com. Ora, andando oltre la considerazione per cui un accordo, per sua natura, è frutto della volontà di entrambi (Juve e Amauri), sorprende come un giocatore possa rinunciare al principio cardine del calcio (ossia giocare) per rimanere attaccato ad un contratto. Di opzioni buone Amauri ne ha avute per un eventuale trasferimento, ma ha preferito rimanere a Torino, consapevole di rischiare la tribuna almeno da qui a gennaio. Sarà forse più facile, dopo mesi lontano dai campi, trovare una squadra importante in cui trasferirsi?

Alberto Ducci