MotoGP, Rossi: “Faremo il massimo possibile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37

MotoGP, poche speranze – Sarà un altro week-end di sofferenza. Inutile sperare in qualche magico recupero ad appena sette giorni dalla tragedia di Indianapolis. Fortunatamente non vi sarà il terribile asfalto tritura gomme e (teoricamente) tutti i piloti potranno finire la gara senza per forza dover correre sulle tele, ma Rossi e Ducati sanno già che la sfida di prospetta cinicamente in salita. L’atmosfera di Misano e di tutta la Romagna aiuterà i nostri portacolori, ma il tortuoso disegno dell’autodromo non colpisce il cuore dei piloti, tanto meno quello del Dottore. L’obbiettivo massimo comunque rimane il sesto-quinto posto, assieme al secondo gruppetto ma debitamente distanti dai leader, di un altro livello se non pianeta per questo 2011.

Impegno massimo –Domenica corriamo a Misano, davanti a tutti i nostri tifosi e ovviamente ci piacerebbe fare qualcosa di più rispetto alle ultime gare” dice Valentino: “Indianapolis è stata molto difficile e avremmo voluto arrivare qui in una condizione migliore, ma siamo consapevoli che stiamo facendo anche un grande lavoro orientato al futuro e che, per il momento, dobbiamo mettere in conto la possibilità di risultati che non soddisfano prima di tutto noi e nemmeno i nostri tifosi. Stiamo lavorando tutti moltissimo, sia in pista sia a casa, e intanto cercheremo comunque di fare il massimo che ci permette la situazione attuale” Parole pacate ed uno sguardo sempre più perenne al futuro, viso che il presente è tutto tranne che dolce.

Rimanere concentrati – Identico pensiero per il team manager Vittoriano Guareschi: “Misano è un appuntamento che sentiamo tutti molto, è la pista di casa di Valentino, ci saranno tantissimi nostri tifosi e ci piacerebbe mettere sia lui sia Nicky nelle condizioni di fare un bel risultato. Naturalmente ci proveremo perché è l’obiettivo che ci poniamo ogni weekend di gara pur sapendo che stiamo facendo un tipo di lavoro sulla moto che darà i suoi frutti a lungo termine. E’ un momento sicuramente molto impegnativo per noi perché i risultati non sono quelli che tutti si aspettano, ma ci da grande soddisfazione vedere la compattezza e la determinazione con cui i piloti, il team e tutti in Ducati stanno continuando a rimanere concentrati sui nostri obiettivi e il percorso di lavoro che abbiamo intrapreso per raggiungerli” Mentre gli avversari si giocano pole, podi e vittorie.

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!