Palermo, caos allenatore: Zamparini aspetta Rossi, ma chiama Ranieri

Palermo – Non si può certo dire che sia uno dei momenti più felici (e lucidi) della presidenza di Zamparini. L’incertezza maggiore, ora come ora, riguarda il tecnico che siederà sulla panchina rosanero: cacciato Pioli ancor prima dell’inizio del campionato, è un rebus il nome del sostituto. O meglio, i nomi sono tanti a sentire le parole di Zamparini, intervistato da Radio Mana Mana: “Delio Rossi ha preso tempo, io penso che stia attendendo altre proposte, magari aspetta la Roma, o offerte dall’estero, tipo il Psg. Lui mi piace sempre, conosce la piazza e i giocatori, però non dipende da me. Mi piace anche Claudio Ranieri, l’ho contattato ma anche lui forse è in attesa di altre offerte. Nel frattempo ho deciso di aspettare che uno dei due si sblocchi, ora vado avanti così“.

Confusione – Ricapitoliamo: Zamparini caccia Pioli perchè vede che la squadra non gira; richiama Delio Rossi (ancora a libro paga) perchè, dice, gli “piace sempre”, dopo averlo mandato via a male parole; come se non bastasse, mentre attende Rossi il presidente chiama Ranieri, ma anche l’ex tecnico della Juventus risponde picche. L’unica alternativa, per ora, è lasciare in panchina Mangia, allenatore della Primavera, in attesa di nomi migliori. Certo è che a quanto pare non sono più molti quelli disposti a lavorare sotto l’ombra di Zamparini, famoso per la durezza del suo carattere. Tutto ciò, condito dai soliti proclami riguardanti un imminente ritiro dal mondo del calcio, non fa altro che aumentare l’imbarazzo, e la confusione regna sovrana.

Alberto Ducci