Roma, Sabatini soddisfatto del mercato: “Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi”

Roma, Sabatini. Kjaer, Gago e Pjanic, assieme ai giovani gioielli Lamela, Bojan e José Angel. La prima sessione di mercato della Roma targata Walter Sabatini si è chiusa alla grande, visto che sono stati presi tutti quei giocatori giovani e di altissimo livello che Thomas DiBenedetto e Luis Enrique gli avevano chiesto alcuni mesi fa. Ma la fine della campagna acquisti estiva non è stata sfruttata dal Ds giallorosso solamente per tracciare un bilancio sugli affari chiusi, ma per parlare anche del progetto che il nuovo proprietario della Roma vuole costruire in Italia, che ha in Luis Enrique l’elemento fondamentale.

“Luis Enrique grande risorsa” – Sabatini ha approfittato di un’intervista per difendere il tecnico iberico, che lui stesso ha scelto alcuni mesi fa. “Il nostro allenatore è Luis Enrique e lo sarà per tanto tempo– ha dichiarato il Ds giallorosso –Lui è una grande risorsa. Non c’è nessuna candidatura di Rossi; quelle sono cose che ha detto Zamparini“. Sul caso Totti-Luis Enrique Sabatini si è lasciato sfuggire queste considerazioni: “Mi sento in colpa per non essere stato vicino né all’allenatore né alla squadra. Questa cosa che si è generata fa parte del nostro lavoro. Tutto però si risolve nel calcio“.

“Gago porterà carisma” – Il Ds giallorosso ha poi analizzato i giocatori acquistati e tutti i movimenti di mercato portati a termine. “Sono molto soddisfatto, perchè stati centrati tutti gli obiettivi che seguivamo; abbiamo preso poi Gago, che porterà qualità, storia, carisma. Certamente avrà qualche sassolino dalla scarpa da togliersi, perché è stato utilizzato poco dal Real; avrà quindi voglia di rivincita”. Juan intanto ha lanciato un messaggio a De Rossi, che deve trovare l’accordo per il rinnovo del contratto: “Penso che tutti conoscano la sua importanza; perderlo sarebbe difficile non solo per la Roma, ma per qualsiasi club europeo“.

Simone Lo Iacono