Basket, Europei: Italia ko con la Germania, qualificazione appesa ad un filo

Basket, Europei Crollo Italia davanti a Nowitzki e alla sua Germania. Gli azzurri di Pianigiani perdono una partita fondamentale per la sopravvivenza nell’Europeo lituano e, soprattutto, nella corsa alle qualificazioni verso Londra 2012. Una squadra senza verve e troppo monotematica, con i 3 Nba che cercano la soluzione personale ma senza criterio e senza avere, evidentemente, idee lucide. E alla fine della partita tabellone e tabellini parlano chiaro: la Germania ci supera 76-62 e, mentre i tre azzurri dell’Nba fanno segnare un imbarazzante 13/43 dal campo, Nowitzki e Kaman refertano (in coppia) 38 punti e 29 rimbalzi. Una differenza netta. Indice, anche, delle soluzioni da squadra prese dai tedeschi e delle eccesive forzature prese dai giocatori italiani.

In partita – L’inizio sembrava incoraggiante: Pianigiani opta per un quintetto “mini”, con Gallinari da ala grande a difendere sul fenomeno dei Mavs. E la cosa sembra riuscire abbastanza, tanto che alla prima sirena gli azzurri sono avanti di 2 punti. Nel secondo quarto l’intensità di Bargnani su Kaman sembra far procedere tutto sulla falsariga dei primi 10′ ma, nel finale, la tripla di Benzing e 4 punti di Dirk Nowitzki scacciano l’Italia a -6. Bene Mancinelli, appannati (eufemismo) Belinelli e il “Mago” in attacco.

I tedeschi volano nel finale – Lavora bene la difesa anche in apertura di terzo quarto. Il problema, però, resta in attacco dove le soluzioni prese dagli azzurri sono sempre discutibili: un indice chiaro è Belinelli che spesso si trova in situazioni di mismatch contro Kaman e non le sfrutta mai. E’ confusione totale: si sparacchia dall’arco dei 3 punti in maniera scellerata. Ed imprecisa: a fine partita l’Italia chiuderà con 6/25 da 3 punti.
Nel quarto periodo gli azzurri sfruttano le uniche iniziative di Bargnani per salire a +3 ma non riescono a seguire l’onda a causa di nuove, ennesime, troppe forzature nei momenti decisivi. La Germania scappa con le giocate di Kaman in post basso e una tripla di Herbert che manda i tedeschi a + 9 e segna la svolta del match. La Germania chiuderà 76-62.
L’Italia oggi torna in campo contro la Lettonia: per qualificarsi bisogna vincere tutte e tre le partite che restano: in questa situazione appare un miracolo più che un’impresa.

Edoardo Cozza