Postura corretta: aumenta la forza e l’autostima

Postura corretta sinonimo di autostima. Seduti elegantemente e con una postura corretta non è solo una buona presentazione, ma aiuta ad aumentare la forza e la fiducia in se stessi. E’ il risultato di una ricerca della Marshall University, in California, che ha dimostrato che una buona postura riduce la sensibilità al dolore e ha effetti vantaggiosi perfino sul benessere psicologico, facendoci diventare più sicuri di noi stessi e assertivi nei confronti degli altri. 

Lo studio. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Journal of Experimental Social Psychology”, è stato condotto su alcuni volontari divisi in due gruppi. Il primo gruppo doveva assumere una postura “dominante” (sguardo alto e spalle dritte) e dopo un poco è stata misurata la loro soglia del dolore; il secondo gruppo invece ha assunto una postura un poco più trasandata e si metteva in evidenza quanto incideva sulla relazione con l’interlocutore la postura. Il risultato è stato soddisfacente: chi assumeva una posizione ben dritta e dominante aveva una soglia del dolore più elevata ed era in grado di tollerare meglio un eventuale stress. Ma non solo. Coloro che hanno assunto una posizione migliore, si sono sentiti più potenti e più sicuri di se stessi. «L’interlocutore di una persona che mantiene una postura dominante – ha dichiarato l’autore della ricerca Scott Wiltermuth – può reagire “raddrizzandosi” a sua volta o assumere una posizione “remissiva”: in questo secondo caso abbiamo visto che la soglia del dolore si abbassa, aumentando la sensibilità del soggetto agli stimoli dolorosi».

Addio al dolore. La postura corretta aiuta molto a controllare il dolore. «I nostri dati – ha spiegato Wiltermuth – implicano anche che ad esempio, quando si ha un dolore, sarebbe meglio stare dritti e non raggomitolarsi come in effetti viene spontaneo fare. La postura raccolta infatti può indurci a pensare di non avere il controllo delle nostre sensazioni, e questo a sua volta può avere un effetto negativo di intensificazione della percezione del dolore. Meglio sedersi spingendo il petto avanti e cercando di allargare il torace: il senso di potere e controllo che ne deriva può aiutarci a ridurre la soglia del dolore».

Daniela Ciranni