Calciomercato Juventus: ufficiale, Ziegler in Turchia. Amauri verso il no

Calciomercato Juventus – L’avventura di Reto Ziegler in maglia bianconera è già arrivata ai titoli di coda. Il terzino svizzero, approdato a Torino due mesi fa, ha lasciato la Juventus per volare in Turchia. Dopo aver detto no al Trazbonspor nei giorni scorsi, Ziegler ha accettato l’offerta del Fenerbahce, disposti a garantirgli un ingaggio di 2 milioni a stagione. La Juve, che lo aveva preso a costo zero, guadagnerà subito 600.000 euro per il prestito oneroso e, verosimilmente, qualche milione tra 12 mesi. “Juventus Football Club comunica di aver ceduto Reto Ziegler al Fenerbahçe – si legge sul sito del club bianconero –. Lo svizzero passa al club turco con la formula del prestito oneroso (600mila euro) fino al 30 giugno 2012“.

Amauri, ennesimo rifiuto? – In Turchia, dove il calciomercato terminerà alle 16 di lunedì, sono anche alla ricerca di giocatori nel reparto avanzato. Il Trabzonspor sarebbe felice di accaparrarsi Amauri, Galatasaray e Fenerbahce hanno messo gli occhi su Luca Toni. Le due cessioni renderebbero felici sia Marotta che Conte: il primo vedrebbe ridursi il monte ingaggi, il secondo potrebbe lavorare con una rosa meno abbondante. Ad oggi, però, pare difficile pensare che i due attaccanti decidano di lasciare Torino. Giampiero Pocetta, procuratore dell’italo-brasiliano, è stato categorico: “Il giocatore ha ricevuto diverse offerte ma ha fortemente voluto rimanere alle Juventus per dimostrare a tecnico e società di essere ancora utile alla causa bianconera. Ribadisco, Amauri non andrà all’estero e ha voglia di dimostrare il suo valore. Ha rifiutato offerte economicamente vantaggiose“.

Galatasaray e Fenerbahce su Toni – Ennesimo rifiuto all’orizzonte, dunque, anche se il centravanti difficilmente riuscirà a ritagliarsi spazio nella Juve di quest’anno (allenarsi con i compagni sarà già un’impresa). Non meno complicata la situazione che riguarda Toni. Conte considera l’attaccante emiliano una buona alternativa per il reparto offensivo e non avrebbe intenzione di privarsene. In questo caso, però, le considerazioni economiche avrebbero il sopravvento, anche perché i bianconeri hanno comunque a disposizione ben sette punte in una stagione senza impegni europei. Marotta pinge perché Toni accetti le offerte turche, ma il giocatore preferirebbe restare a Torino, anche partendo come seconda (o addirittura terza) scelta. In corso Galileo Ferraris sparano che i denari turchi gli facciano cambiare idea.

Pier Francesco Caracciolo