Usa, tempesta tropicale in Louisiana: torna incubo inondazioni

Ritorna la paura. Una nuova tempesta tropicale si sta pericolosamente avvicinando dall’oceano Atlantico alle coste orientali degli Stati Uniti. A meno di una settimana dall’uragano Irene che ha ucciso oltre 40 persone, ancora un nuovo pericolo per gli americani: stavolta si chiama “Lee”. Lo stato d’allerta è stato dichiarato in Louisiana e soprattutto a New Orleans, città devastata nell’agosto del 2005 dal passaggio dell’uragano Katrina. Venti fortissimi oltre i 95 km/h e piogge torrenziali potrebbero causare nuove inondazioni: gli abitanti delle zone costiere hanno già ricevuto l’ordine di evacuazione. “Preparatevi al peggio e sperate nel meglio” ha detto Bobby Jindal, governatore della Louisiana, ai suoi cittadini.

Una tempesta dopo l’altra. Nonostante gli allarmismi di meteorologici, sindaci e governatori, gli americani non sembrano troppo spaventati da queste frequenti tempeste. ”Sarà solo un mucchio di pioggia, niente in confronto a Katrina” ha tranquillamente dichiarato un abitante di New Orleans. La ricostruzione ha infatti portato nella città un efficace sistema di dighe che dovrebbe respingere anche le più potenti inondazioni. Tuttavia, dopo Lee, ancora una nuova tempesta si affaccia sull’orizzonte statunitense. Stavolta è “Katia”, classificato come uragano, che si muove nell’Atlantico, ma non è certo se lambirà o meno le coste orientali degli Stati Uniti.

Emanuele Ballacci