“Hit the road, nonna”: ascesa e declino di Delia Ubaldi, regina della moda

Documentario – Hit the road, nonna, per la regia di Duccio Chiarini, verrà presentato questa sera alle Giornate degli Autori, nell’ambito della 68ª Mostra del Cinema di Venezia in anteprima nella sezione Spazio Aperto presso la Casa degli Autori. Il documentario racconta, tra road movie e saga familiare, la vita di Delia Ubaldi, che da figlia di poveri emigranti in Francia divenne poi imprenditrice di successo del prêt-à-porter europeo. Il film, attraverso lo sguardo di suo nipote, Duccio Chiarini, racconta di una donna caparbia e controversa, passionale e problematica, in continuo conflitto tra vita pubblica e privata, tra ambizione e doveri di madre. Hit the road, nonna ripercorre gli episodi e gli incontri più importanti della sua esistenza, in alcuni casi specchio dei cambiamenti del costume e della società europea del novecento.

“A vederla oggi mia nonna Delia – dice il regista – sembra solo un’innocua anziana novantenne. Eppure fino a pochi anni fa era lei la figura più temuta e controversa di tutta la famiglia. Arrivava una o due volte all’anno, sempre all’improvviso e ripartiva dopo poche ore verso paesi lontani. Dove andava sempre di corsa? Era davvero amica di Richard Gere? Era davvero miliardaria? E perché poi non lo era più? Dove erano finiti tutti i suoi soldi? Perché per sette anni non era più venuta a trovarci? Le risposte a tutte queste domande sono state vaghe per anni, mangiate da ricordi distorti dal tempo. Solo lei poteva darmi delle risposte e così sono partito per andare a trovarla in Germania. Il mio documentario nasce da questo viaggio.”

Delia dalla Francia, dove era emigrata bambina a metà degli anni venti, tornò in patria alla fine della guerra per sposare un giovane italiano. Ma l’Italia del dopoguerra non era un paese adatto ad un carattere intraprendente come il suo e così dopo pochi anni lasciò il marito e si lanciò in una folgorante carriera nel mondo della moda, cavalcando l’onda del boom economico italiano. Presto i suoi prodotti invasero gli scaffali dei grandi europei procurandole enormi fortune e facendone una delle prime imprenditrici donna che contano nel mondo del prêt-à-porter. Negli anni settanta diventò miliardaria e comprò castelli, ville, appartamenti davanti alla Tour Eiffel e in Costa Azzurra. A inizio anni ottanta, nel film destinato a diventare cult, American Gigolò, Richard Gere faceva shopping nel negozio di Delia a Beverly Hills. Quella scena consacrò il suo ingresso nel mondo dell’alta moda. Ma accanto all’ascesa c’è il declino. Hit the road, nonna è in fondo la storia di una donna il cui talento negli affari le ha procurato enormi ricchezze e il cui carattere gliele ha fatte perdere tutte.

R. D. B.