Oldman e Firth agenti segreti in concorso a Venezia

Tynker tailor soldier spy concorso Venezia. Oggi sul lido di Venezia sbarcano in concorso gli agenti di sua maestà britannia. E che agenti verrebbe da dire! Su tutti spiccano certamente Gary Oldman e Colin Firth, quest’ultimo fresco di premio Oscar per il Discorso del re. I due attori sono i protagonisti del film in concorso Tinker taylor soldier spy o se preferite La Talpa. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di John Le Carrè edito nel 1974 che aveva ispirato cinque anni dopo una serie tv interpretata da Alec Obi Wan Kenoby Guinness. Questa volta, nel ruolo di un agente segreto in pensione richiamato in servizio per scoprire la talpa che si nasconde tra gli agenti del servizio segreto è stato scelto Gary Oldman, attore il cui notevole talento è andato spesso di pari passo con la capacità di buttarsi via in scelte artistiche sbagliate e che fin qui gli hanno impedito la definitiva consacrazione come invece avrebbe meritato.

Tomas Alfredson e un grande cast. Oltre a due pezzi da novante come Oldman e Firth nel cast di questo film spiccano attori come Tom Hardy visto nel recente Inception e che sarà nel cast del sequel del Cavaliere Oscuro, pellicole entambe firmate da Cris Nolan, e poi ancora due solidi caratteristi come Mark Strong e Ciaràn Hids. La regia della pellicola è affidata allo svedese Tomas Alfredson il cui nome ai più potrebbe non dire niente. In tal caso lasciateci consiglirvi la sua precedente pellicola Lasciami Entrare, storia d’amore tra una giovanissima vampira e un ragazzino introverso nel desolante territorio svedese. Il film, che fu una delle assolute rivelazioni dell’edizione 2009 del Torino film festival da dove partì per sfiorare l’Oscar come miglior film straniero, raccontava la realzione tra questi due assoluti outsider riuscendo a mantenere un invidiabile equilibrio tra romanticismo poetico e atmosfere che più precipuamente richiamavano al genere horror. Questo solo per dire che stiamo parlando di un autore dalle sicure doti di metteur en scene. Il talento d’altra parte, come diceva il compianto Adriano De Zan, non si compra al supermercato.

Simone Ranucci