Sacher e Cineama: un accordo per una distribuzione dei film innovativa

Accordo tra Sacher e Cineama – Al via l’accordo distributivo tra Cineama – la nuova piattaforma social dedicata al mondo dell’audiovisivo ideata da Fabrizio Mosca e da un gruppo di giovani creativi ed esperti di new media, con il supporto di Telecom Working Capital – e la Sacher Distribuzione di Nanni Moretti per UNA SEPARAZIONE, film Orso d’Oro a Berlino del regista iraniano Asghar Farhadi. L’obiettivo è prolungare la tenitura del film nelle sale italiane attraverso il coinvolgimento diretto e attivo degli spettatori, lavorando sulla profondità della distribuzione per garantire una visione del film più capillare, in grado di raggiungere quelle province in cui il cinema di qualità non riesce a trovare uno spazio adeguato.

Cineama e Sacher valorizzano così la distribuzione tradizionale attraverso l’utilizzo del web e dei social media. L’innovativo meccanismo di “proiezione su richiesta” integrerà il normale processo di distribuzione, prolungando la presenza in sala del film dopo l’uscita; gli utenti avranno infatti la possibilità di esprimere il desiderio di vedere il film, di fornire la propria posizione geografica sul territorio italiano (geo-localizzarsi) e di trovare altri futuri-spettatori con cui condividere la visione nella propria zona di residenza.

Primo titolo che godrà dei benefici di questo accordo è appunto UNA SEPARAZIONE (Nader and Simin: a Separation) di Asghar Farhadi – Orso d’Oro al Miglior Film a Berlino 2011 nonché Orso d’Argento alla Migliore Interpretazione Femminile e Orso d’Argento alla Miglior Interpretazione Maschile. Il film uscirà nelle sale il prossimo 21 ottobre 2011distribuito da Sacher Distribuzione. Cineama (www.cineama.it) è una piattaforma digitale con lo scopo di integrare e innovare i meccanismi di produzione e distribuzione cinematografica attraverso i modelli del crowdsourcing – la pratica collaborativa di produzione di contenuti da parte delle comunità online – e del crowdfunding – ovvero il supporto alla produzione attraverso i contributi economici dei futuri spettatori.

R. D. B.