Basket, Europei: l’Italia chiude con una sconfitta

Basket, Europei – L’Italia di Pianigiani abbandona i Campionati Europei  con una sconfitta contro Israele. La partita non vale nulla ai fini della qualificazione ma è fondamentale in vista delle qualificazioni alla prossima rassegna continentale (Slovenia 2013): la posizione che si raggiunge in classifica, infatti, determina le fasce di sorteggio. Insomma, una vittora ci renderebbe la strada più agevole verso la terra slovena anche perché c’è sempre l’incognita dei 3 Nba che potrebbero anche non rispondere positivamente ad una chiamata per le qualificazioni.

La gara – Il clima, nonostante tutto, è quello di smobilitazione e poca voglia di dare tutto. Nel primo quarto l’Italia trova il canestro dall’arco per ben 4 volte e chiude dietro di un punto con Israele trascinata da un Pnini infallibile.
Nel secondo periodo si cerca freschezza dalla panchina ma questa non arriva, anzi: Israele vola a +10, prima che il “Mago” e il “Gallo” ci riportino sotto di 1. Seguono, però, le solite scelte discutibili in avanti e la nota pigrizia nei rientri difensivi: il quarto si chiude con gli israeliani avanti di 8 punti.
Quello che succede al rientro in campo è inconcepibile per la nazionale italiana di basket: i giocatori appaiono vuoti e svogliati e concedono ben 30 punti alla nazionale israeliana che scava un solco profondissimo chiudendo 79-60 alla terza sirena.
Per fortuna nell’ultimo quarto c’è una reazione. E che reazione: Israele trova i primi punti solo a 16” dalla fine. Incredibile. E l’Italia prima pareggia, poi va sotto, infine con Bargnani allo scadere rinvia ogni verdetto ai supplementari. Dove sarà decisivo proprio un fallo in attacco del “Mago” a 7 decimi dalla fine: Green non sbaglia dalla lunetta e cala il sipario: Israele batte Italia 95-94 dts.

Edoardo Cozza