Genitori fumatori: più assenze a scuola per i figli

Fumo passivo, più assenze da scuola. Più assenze da scuola per i bambini che vivono con persone che fumano. Più danni per la loro salute, più malattie e più difficoltà a seguire con continuità l’anno scolastico. Lo ha confermato uno studio del Massachusetts General Hospital, pubblicato sulla rivista Pediatrics, che ha ribadito quali siano i grossi pericoli causati dal fumo passivo, malattie respiratorie e infezioni alle orecchie in primis. I bambini più esposti finiscono per accumulare più assenze da scuola rispetto ai coetanei che abitano in una casa “senza fumatori”.

Malattie respiratorie e infezioni. Come riportato dall’ANSA, ”Tra i bambini di 6-11 anni che vivono con fumatori – spiega Douglas Levy, autore dello studio – circa 1/4-1/3 delle assenze da scuola sono dovute al fumo casalingo. A livello nazionale i giorni persi a scuola costano 227 milioni di dollari in stipendi persi e tempo per chi si deve prendere cura dei piccoli”. Secondo lo studio, un terzo dei bambini americani vive a casa con almeno un fumatore, e oltre la metà di quelli tra i 3 e gli 11 anni presenta il marker dell’esposizione al tabacco in livelli rilevabili nel sangue. Quelli che abitano con un fumatore hanno in media 1,06 giorni in più di assenza, e quelli che vivono con due o più fumatori 1,54 giorni rispetto a chi che vive in case senza fumo.

Grande impatto economico e sanitario. “L’impatto per la salute dei piccoli relativo al fatto di vivere con un fumatore probabilmente è maggiore di quanto mostri il nostro studio – avverte l’esperto – Sono necessarie maggiori ricerche per capire le conseguenze a lungo termine, sanitarie ed economiche, per i bambini che abitano con un fumatore”.

Adriana Ruggeri