Libia, portavoce Gheddafi: Il rais non è fuggito in Niger

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:52

All’ennesima indiscrezione, a metà tra ipotesi vagliate con raziocinio e idee che sanno tanto di desideri, è seguita ancora una volta una smentita: Muammar Gheddafi, il rais che guida la Libia da più di quarant’anni e che da qualche mese ha trascinato il paese nordafricano in una guerra senza logica, non dovrebbe essere fuggito in Niger. A smentire le ultime voci, che vanno ad aggiungersi a quelle che vedevano il colonnello in volo verso il Venezuela o riparato, più di recente, in Algeria.
La notizia di una permanenza di Gheddafi sul suolo libico ha di certo l’effetto di tirare su gli umori dei cosiddetti ‘lealisti‘ che si trovano a fronteggiare gli attacchi aerei delle truppe Nato, mentre a terra devono fare i conti con le truppe di ribelli.

Parla il portavoce – A rassicurare gli animi dei fedeli al rais, è stato il portavoce di quest’ultimo Moussa Ibrahim: “Il nostro leader è ancora in Libia. E’ in buona salute e il suo morale è alto“.
Di altro avviso, però, gli insorti, secondo cui Gheddafi sarebbe stato individuato all’interno di un convoglio diretto nelle regioni meridionali della Libia con l’intento di espatriare. Hisham Buhagiar, il coordinatore del Consiglio nazionale transitorio per le ricerche per catturare il Colonnello, ha dichiarato: “Credo che Gheddafi abbia lasciato Bani Walid, le ultime tracce portano a Ghwat, un convoglio è stato visto andare in quella direzione e molte fonti ci riferiscono che vuole andare più a Sud, verso il Ciad o il Niger“.

S. O.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!