Yahoo, cambio al vertice: licenziata l’Ad Carol Bartz

Dopo un’avventura durata meno di tre anni è finita l’era di Carol Bartz alla guida di Yahoo. Il colosso del Web ha licenziato l’amministratore delegato arrivato a gennaio 2009 al posto di Jerry Jang. Tim Morse, attuale direttore finanziario, prenderà il suo posto ad interim, in attesa della nomina di un successore permanente.

La decisione del Cda. Secondo indiscrezioni la decisione del Cda non era attesa dalla Bartz, visto che il suo contratto sarebbe scaduto fra oltre un anno. “Mi spiace molto dovere annunciare che sono stata appena licenziata con una telefonata dal presidente del consiglio di amministrazione”, ha scritto l’ormai ex Ad in una lettera ai dipendenti intitolata semplicemente “Goodbye”, addio. Il presidente Roy Bostock l’ha ringraziata per il lavoro svolto “in un periodo critico di transizione nella storia dell’azienda e in un contesto macroeconomico molto difficile”. La decisione del consiglio di amministrazione è comunque irrevocabile: “vediamo enormi opportunità, sulle quali Yahoo può capitalizzare, e siamo impegnati a valutare possibilità e opportunità che ci mettano su una traiettoria di crescita”, contesto in cui gli sforzi di Bartz non sono ritenuti sufficienti. La decisione arriva in un momento di difficoltà per l’azienda che, nonostante abbia alcune delle pagine più cliccate del Web per le notizie, lo sport e gli spettacoli, non riesce a far decollare la raccolta pubblicitaria e a contrastare la concorrenza, in particolare quella di Google, sempre più in ascesa.

M.N.