Bere per invecchiare meglio e ‘al massimo’

Bere ed invecchiare bene – Tutti sappiamo, per coscienza popolare, che bere ogni tanto fa bene al corpo e alla mente, ma ora questa ‘credenza’ è scientificamente provata. Secondo un gruppo di ricercatori statunitensi dell’Harvard School of Public Health, le signore di mezza età che bevono poco e spesso hanno il 50% di possibilità in più di invecchiare meglio e ‘al massimo’. Che si tratti di vino, birra o superalcolici, poco importa: la cosa migliore, in ogni caso, è farsi un ‘goccetto’ almeno una volta al giorno.

Meno disturbi – Lo studio, pubblicato sulla rivista PLoS Medicine, è stato condotto su 13 mila 894 infermiere e ha dimostrato che le donne che assumono dai 5 ai 15 grammi di alcol per un intervallo di tempo dalle 3 alle 7 volte alla settimana, hanno maggiori possibilità di prevenire disturbi fisici e/o mentali come diabete, declino cognitivo e malattie cardiache. Meglio ancora per chi abitualmente beve dalle 5 alle 7 volte a settimana.

Elisir o no… – Certo non possiamo dire di aver trovato l’elisir dell’eterna giovinezza, ma una cosa comunque è certa: anche se il connubio tra alcol e donne di mezza età ci fa sorridere, essere (moderatamente) devote a Bacco conviene. E allora non ci resta che dire: “Prosit!”

C. T.