Silvio Forever: La7 sfida la diffida

Silvio Forever: La7 sfida la diffida. L’emittente tv La7 è stata diffidata dal trasmettere il film “Silvio Forever”, la biografia non autorizzata del premier, Silvio Berlusconi. Il film scritto da Stella e Rizzo, gli autori de “La Casta”, era uscito nelle sale cinematografiche nel marzo scorso ed anche ai tempi fu soggetto a diffida. La questione riguarda un’intervista esclusiva che la mamma di Berlusconi, Rosella Bossi, rilasciò alla giornalista Rosanna Marani, per anni firma di punta della Gazzetta dello Sport. La7 ripropone Silvio Forever in prima visione a pochi mesi dall’ uscita dello stesso  nelle sale cinematografiche.

La nota del legale. In una nota a firma “Avv. Ivano Fazio” il legale di fiducia della Marani, comunica di “aver diffidato ‘La7’ nonchè ‘Telecom Italia Media Spa’ alla messa in onda del film “Silvio Forever”, non avendo la Sig.ra Marani concesso alcuna autorizzazione all’utilizzo di detta intervista”. Una situazione analoga a quella del marzo scorso, quando il legale diffidò la Lucky red, produttrice del suddetto film.

Silvio Forever in onda. Preceduto da una breve introduzione di Enrico Mentana, storico conduttore e  direttore del Tg5 targato Mediaset ed ora in forza a La7, il fim è iniziato regolarmente. La “biografia non autorizzata” è, tra le altre cose,  una ricostruzione per molti versi eccezionale degli ultimi 17 anni della vita politica italiana, vista  attraverso gli occhi di Silvio Berlusconi, dei suoi sostenitori e dei suoi oppositori, utilizzando  interviste, battute, stralci di incontri pubblici, dichiarazioni ed ovviamente barzellette. Veri e propri documenti della storia recente del Bel Paese, tra i quali compare anche  l’intervista alla mamma di Berlusconi fatta dalla Marani che, secondo quanto da lei stessa dichiarato attraverso il suo legale, non ha mai concesso l’utilizzo della suddetta intervista a La7, che però ha comunque deciso di mandare in onda il film.

A.S.