Bologna, pedofilo sorpreso in auto con una dodicenne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Aveva appena fatto sesso in auto con la bambina. Ancora non è stata resa nota l’identità dell’uomo, ma la sua posizione è davvero difficile. Fermato la notte passata a Bologna, a bordo di un’auto in sosta in modo sospetto in località isolata, ha raccontato ieri notte ai carabinieri che si trovava in macchina a tarda ora con la dodicenne, figlia di amici, per assecondare il desiderio di lei di ascoltare un po’ di musica. La bambina, durante gli interrogatori di rito, ha poi raccontato agli uomini dell’Arma di aver appena consumato un rapporto sessuale completo con l’uomo, e che non era stata, peraltro, la prima volta.

Le prove schiaccianti. Non contento del semplice atto sessuale a cui ripetutamente pare avesse convinto la minorenne, l’uomo che è ora in carcere con l’accusa di pedofilia si è legato da solo nella possibilità di scagionarsi: gli piaceva infatti scattare foto della dodicenne durante i loro incontri, ed il materiale è ora al vaglio delle forze dell’ordine. Non è chiaro se le foto siano poi state usate come materiale pedoporngrafico anche a scopo di lucro, o se ne sia stato fatto uso esclusivamente personale. In entrambe i casi, il fatto è piuttosto inquietante, anche in considerazione della normalità con cui sembra esser stato considerato per alquanto tempo, approfittando del consenso dei genitori, dei quali ancora non si sa se fossero informati di come si svolgessero gli incontri tra il loro amico e la loro figlia. Pare infatti che anche a loro carico potrebbero profilarsi accuse tutt’altro che rassicuranti.

S. K.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!