Serie A, Milan-Lazio 2-2: accade tutto nel primo tempo

Milan-Lazio 2-2 – Si chiude con un pareggio la partita che apre la Serie A 2011/2012. Tutte le emozioni sono nella prima frazione di gioco, con gli ospiti che passano doppiamente in vantaggio, ma si fanno raggiungere dai rossoneri prima del fischio che manda tutti negli spogliatoi. Per nulla preoccupato il tecnico rossonero: “Era tanto che non giocavamo, i nazionali sono tornati da poco e abbiamo preparato solo ieri la partita di oggi. I primi 30 minuti male, poi per 70 minuti la squadra ha fatto quel che doveva fare“. Soddisfatto Reja, che si gode il punto conquistato: “Non potevo chiedere di più alla prima partita. Per mezz’ora abbiamo fatto un ottimo calcio, giocando con personalità. Nel secondo tempo abbiamo retto con grande determinazione e portato a casa il punto“.

Spettacolo – Non si sono certo annoiati gli spettatori, almeno nella prima metà di gioco. All’8′ il Milan si rende pericoloso con Aquilani, che servito da Ibrahimovic calcia addosso a Bizzarri da buona posizione. Quattro minuti più tardi arriva il goal biancoceleste: cross in area per Klose, che molto abilmente salta Nesta e batte Abbiati. Al 18′ Nesta e Gattuso si scontrano lasciando Cissè libero di calciare, ma Abbiati respinge. Il francese segna 3 minuti dopo, deviando di testa un bel cross di Mauri. Il Milan non ci sta e accorcia le distanze con Ibrahimovic al 29′, servito da Cassano. Lo stesso talento di Bari vecchia pareggia i conti al 33′ con un bel colpo di testa su calcio d’angolo di Aquilani.

Gambe pesanti – Complice il periodo di preparazione, nella ripresa si assiste ad un calo generale dell’intensità e le squadre si allungano. Al 2′ della ripresa Cassano sfiora la rete con un bel destro da posizione defilata che sibila accanto al palo alla sinistra di Bizzarri. Al 18′ è ancora l’ex sampdoriano a rendersi pericoloso, colpendo un palo a Bizzarri battuto. Un minuto più tardi è Boateng a sfiorare la rete cercando l’esterno destro e sul ribaltamento di fronte Cissè salta Abbiati, ma Nesta compie un recupero provvidenziale. Il ritmo cala vistosamente e le squadre non riescono più a portare grossi pericoli agli avversari. Per stasera, va bene così.

Alberto Ducci