Vito Conversano rinuncia al ‘premio’ di Amici

Il ballerino ha lasciato l’Enghlish National Ballet. Tutti ricordano molto bene il ballerino Vito Conversano all’interno della passata edizione del programma di Canale 5, “Amici”, condotto da Maria De Filippi. Lasciando perdere antipatie e simpatie, la storia di Vito all’interno della scuola più vista d’Italia è stata parecchio travagliata. Entrato con i favori della maestra Alessandra Celentano ha conosciuto in fretta la durezza della professionista che non gli ha risparmiato attacchi e litigate. Vito, non riuscendo a lavorare con l’insegnante che nel frattempo aveva trovato un nuovo pupillo, era passato sotto l’ala protettiva del maestro Cannito e, mettendo in mostra le sue doti, dopo aver ottenuto faticosamente il passaggio al serale, era riuscito ad arrivare fino al raggiungimento dell’obiettivo: vincere un contratto prestigioso con una compagnia internazionale di altissima qualità ovvero l’English National Ballet.

Cosa è successo? Mentre negli occhi dei suoi ammiratori e degli affezionati del programma ricompare la gioia del ballerino al momento dell’annuncio, l’avventura di Vito è iniziata e finita prima del previsto. Cosa è successo? I fan non devono preoccuparsi. Vito non è stato cacciato. Il suo talento non è stato messo in discussione, ma è stato proprio lui a rinunciare a questa grossa occasione. Lo stesso Vito, infatti, rilasciando alcune dichiarazioni alla rivista “Top”, ha reso noto che: “Io, personalmente, non l’ho vissuta bene”. “Sono stato a Londra per circa venti giorni e ho avuto modo di constatare che non vale la penna di vivere lì, per il semplice fatto che Londra è molto cara e, rapportata a quello che guadagnavo, non era l’ideale per me. Di conseguenza, almeno per ora, ho preferito rimanere in Italia”.

Il futuro. Nella stessa intervista è sempre Vito, spiegando gli ulteriori motivi che lo hanno spinto a prendere una decisione difficile, a svelare quale sarà il suo prossimo futuro: “Qui in Italia, al Teatro Massimo di Palermo, ho l’opportunità di interpretare ruoli ballettistici molto importanti, grazie ai quali riuscirò, con maggiore facilità, a crescere come artista. Opportunità che a Londra, almeno per ora, non mi erano state offerte, poi mi piacerebbe sfruttare al massimo la popolarità qui in Italia, in maniera tale da continuare a regalare emozioni a tutte quelle persone che mi hanno sostenuto e che ancora oggi continuano a farlo. Le porte rimangono però aperte ed un ripensamento non è escluso tanto che l’intervista si conclude con Vito che dice: “Chissà, magari tra qualche mese ritorno nella capitale inglese, dove, tra l’altro, almeno così mi è stato promesso, per me le porte resteranno comunque sempre aperte”.  

Alessandra Solmi