Stasera il commissario Scamarcio ci svelerà il segreto dell’acqua

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:10

Scamarcio, Rai. E’ possibile produrre in Italia una fiction di qualità? E poi: è possibile produrla su una tv generalista e dai grandi ascolti obbligati come Rai Uno? Alla prima risposta ormai possiamo rispondere di si. Possiamo farlo sopratutto dopo l’esperimento vincente di Romanzo Criminale che è riuscita a trasportare sul piccolo schermo la qualità del grande cinema così come succede da anni negli Stati Uniti, in particolare nelle produzioni firmate HBO. Certo un canale satellitare (e qui veniamo alla seconda domanda) non ha l’assillo degli ascolti, può permettersi di sperimentare e sopratutto di fregarsene del politcamente corretto. Ecco allora che tra i personaggi ci possono essere poliziotti corrotti, si può presentare una fotografia non smarmellata a cazzo di cane, e tra gli attori capita di trovarne qualcuno che ha nel repertorio più di due espressioni. Nel satellitare si può fare, ma se poi ci proviamo che so, sulla Rai, il giochino funziona lo stesso? A rispondere a questa domanda ci proverà da questa sera ore 21.2o Rai Uno,  il commissario Angelo Caronia, alias Riccardo Scamarcio.

Il Segreto dell’acqua, Fiction. Scamarcio è infatti il protagonista della nuova serie tv che andrà in onda da stasera per sei puntate su Rai Uno, dal titolo il Segreto dell’acqua. Il suo ruolo è quello del commissario Angelo Caronia, un bel tenebroso arrogante e intelligentissimo, una specie di dottor House comandato alla mobile senza bastone e senza Vicodin per capirci. Dopo una lite coi colleghi dello SCO di Roma viene spedito per punizione a Palermo dove si confronterà con le ombre del suo passato e con un padre malavitoso interpretato dal magnetico Luigi Maria Burruano. Accanto a lui la sua nuova squadra tra cui spicca il commissario Daniela Gemma (Valentina Lodovini) che entrerà prepotentemente nella vita privato del protagonista. Il segreto dell’acqua oltre che di Scamarcio e della Lodovini si avvale di un cast di primissimo ordine con nomi del calibro di Michele Riondino e Roberto Herlitzka. La regia è affidata a Renato De Maria , che aveva già lavorato con l’attore pugliese nel non riuscito La Prima Linea, ed è stato scritto da Umberto Canterello che, tanto per capire di che livello stiamo parlando, è il cosceneggiatore di This Must Be The Place, il nuovo attesissimo film di Paolo Sorrentino. Forse oggi la tv inaugura una nuova era.

Simone Ranucci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!