Basket, Europei: Spagna a valanga, bene Serbia e Lituania

Basket, Europei – Terminata la seconda fase per il girone E, sono noti i nomi delle prime 4 squadre qualificate per i quarti. In attesa che la giornata di gara di oggi indichi le qualificate del gruppo F, alla fase a scontri diretti passano (in ordine di classifica) Spagna, Francia, Lituania e Serbia. Le partite di ieri sono scivolate via tra emozioni (la Lituania padrona di casa che elimina la Germania), farse (Francia-2 senza Noah e Parker che si arrende mestamente alla Spagna) e vendette (Serbia sulla Turchia, post Mondiale 2010).
Ma andiamo con ordine: nel match valido per decidere la prima classificata del raggruppamento, la Francia decide di tener fuori i migliori per farli rifiatare. Una scelta discutibile e non apprezzata dal pubblico che ha fischiato sonoramente i transalpini. La Spagna ha così avuto vita facilissima che, rispettando pubblico e agonismo, ha schiacciato gli avversari col punteggio di 96-69.

Vendette ed emozioni La Serbia si vendica sulla Turchia: l’eliminazione nel Mondiale 2010 era ancora viva nel ricordo dei serbi. E ieri la vittoria per 68-67 ha permesso alla nazionale dell’ex Jugoslavia di qualificarsi, mentre la Turchia abbandona competizione e sogno olimpico.
La Lituania, guidata da Kaukenas (top scorer con 19 punti) e dall‘accoppiata dal pick and roll mortifero Jasikevicius-Valanciunas, stende 84-75 la Germania di Dirk Nowitzki e fa festa con “l’onda verde” presente sugli spalti. I quarti sono assicurati.

Edoardo Cozza