Michele Alboreto: Monza e Milano ricordano il grande pilota (foto)

Il ricordo di Michele Alboreto tra Monza e Milano. In occasione del gran premio di Monza, vinto da Vettel su Red Bull  e che ha visto la Ferrari conquistare un ottimo terzo posto con Alonso, la Provincia di Monza e l’Automobile Club  di Milano hanno voluto ricordare un grande campione e ferrarista del passato, il compianto Michele Alboreto. Il milanese perse la vita a Klettwitz, il 25 aprile 2001, durante un test con l’Audi R8 Sport, con la quale avrebbe dovuto partecipare alla 24 ore di Le Mans. Alboreto debuttò in Formula 1 al Gran Premo di San Marino del 1981 alla guida di una Tyrrell-Ford, casa ai tempi sulla cresta dell’onda anche grazie all’originalissima P34 a sei ruote di 5 anni prima . Nel 1984 Enzo Ferrari ci vide lungo e lo portò a Maranello. Lottò testa a testa con la leggenda vivente Alain Prost, conquistando il secondo posto del campionato mondiale nel 1985.

Il Memorial di Vedano. Al FuoriGP, la manifestazione che ha fatto da corredo al Gran Premio, la Provincia di Monza ha voluto ricordare Alboreto attraverso una mirata mostra fotografica. All’inaugurazione è intervenuto anche Ermanno Alboreto, affiancato dal Sindaco di Vedano al Lambro, e da quelli di Villasanta e Biassono, oltre che dall’assessore provinciale Andrea Monti.  Incorniciata tra auto d’epoca, ha fatto la sua comparsa anche la mitica Ferrari numero 27.

L’omaggio dell’Aci. L’Automobile Club Italia ha intitolato la sua sala consiliare di Corso Venezia al pilota milanese. All’inaugurazione hanno presenziato anche la mamma e la vedova di Michele. In provincia di Milano Alboreto è un’istituzione . Nel 2004 Rozzano, comune a Sud di Milano dove Michele passò la sua adolescenza, gli dedicò una statua alta ben 4 metri.

A.S.