Nicole Minetti si sfoga su Facebook: “Non ne posso più”

Nicole Minetti – Il Consigliere Regionale della Lombardia Nicole Minetti, sebbene la sua celebrità non sia propriamente riconducibile al ruolo che ricopre, sembra essere esausta. Si ritrova a dover affrontare una situazione nella quale viene infangata la sua reputazione. Quella di consigliere? Con ogni probabilità quasi nessun giornale ha mai parlato di come la giovane svolga la carica che le è stata conferita, ma si parla eccome dei suoi presunti trascorsi erotici ad Arcore in compagnia dell’attuale Presidente del Consiglio di questo Paese.

Vita privata e vita pubblica – È incredibile quanto si parli della classe dirigente italiana molto più per questioni relative alle loro vite private che al bene che fanno al Paese che gestiscono. Verrebbe quasi da pensare che con tutti i problemi legali e di “tutela della propria dignità” che posseggono, non abbiano quasi il tempo per pensare al benessere di un’Italia i cui ricercatori sono costretti a ballare danze maori in piazza per attirare l’attenzione dei media.

Sfogo su Facebook – Si sfoga Nicole Minetti, si preoccupa dei danni che vengono fatti alla propria immagine, che, ricoprendo un ruolo pubblico, dovrebbe essere quantomeno “pulita”. E invece no. Invece l’accusano di essersi vestita da suora sexy durante una delle celebri feste di Arcore, invece le si dice che fa il Consigliere Regionale non certo perché abbia meritato quella carica, invece si fanno allusioni alla sua presunta bellezza che l’avrebbe portata a ricoprire quel determinato ruolo presso la Regione Lombardia. Si tratta di allusioni maligne o dello sfogo di un popolo che è stufo di sentir parlare di feste e giochi di ruolo e che vorrebbe sapere “di che morte deve morire”? Probabilmente, secondo la Minetti, si tratta di pure malignità, tanto che la giovane è stata chiara nel suo sfogo su Facebook: “A gennaio vagheggiavano che ero crocerossina, a settembre farneticano che sia stata suor Nicole e a dicembre diranno che facevo Tarzan & Jane… chi più ne ha più ne metta!! Non ne posso più!!!!”. C’è chi a questo sfogo avrebbe tanta voglia di rispondere “Anche io”, ma con ogni probabilità le bacheche virtuali di tutti quei “qualcuno” non verrebbero degnate nemmeno d’uno sguardo sbadato.

Martina Cesaretti