Bruxelles, Berlusconi: Sono qui per colpa delle opposizioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22

Roma – Berlusconi questa mattina ha incontrato il presidente del Consiglio Ue Van Rompuy: “Sono qui per rassicurare le istituzioni europee“.

Berlusconi a Bruxelles – Dopo giornate nere per le Borse di tutto il mondo, il premier Italiano ha incontrato a Bruxelles il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy. L’obiettivo è tranquillizzare l’Europa sulla manovra finanziaria appena votata al Senato, e tranquillizzare quindi i mercati per una rapida ripresa.
Il premier ha lasciato in Italia le ultime polemiche legate alla coincidenza del suo viaggio con l’incontro con i magistrati napoletani nell’ambito dell’inchiesta della presenta estorsione ai suoi danni da parte di Tarantini e Lavitola.
A Bruxelles Berlusconi si dice “assolutamente tranquillo per la vicenda“.
Ma preferisce parlare della manovra: “Ci sono state delle dichiarazioni da parte delle opposizioni differenti dai fatti e dalla realtà che ci costringono a rassicurare le istituzioni europee“, ha spiegato a Van Rompuy.

Bossi e la tenuta del governo – Mentre Berlusconi vola a Strasburgo il Senatur avverte: “Il governo tiene? ‘Bisogna chiederlo a Berlusconi, io penso che per adesso tiene, poi molto dipende dall’Europa“.  Poi tocca alla fiducia: “Bisogna fare in fretta, almeno così dicono“.
In risposta a chi ha ipotizzato un possibile intervento sulle pensioni Bossi si limita come suo solito a comunicare il suo no tramite il dito medio.

Matteo Oliviero