Tennis, Us Open: Djokovic strabiliante, Nadal di nuovo ko


Tennis, Us Open– Si chiude con un dritto vincente e con Novak Djokovic sdraiato a baciare il cemento di Flushing Meadows, l’edizione degli Us Open 2011. Questo l’ epilogo di una finale che porta il giocatore serbo a vincere, con il parziale finale di 6/2 6/4 6/7 6/1 in quattro ore e dieci minuti di gioco, su un Nadal battuto per la sua sesta volta consecutiva e costretto ancora una volta ad ammettere il perfetto stato di forma attraversato dal suo avversario. Dopo Australia e Wimbledon, infatti, si tratta del suo terzo titolo dello Slam in stagione, il quarto in carriera e il decimo torneo vinto in questo splendido 2011. Vittoria strameritata quella del serbo, che ha dimostrato ancora una volta di essere il giocatore più forte anche su questa superficie.

L’ incontro– Un match vinto senza particolari difficoltà quello giocato questa notte al centrale di New York, che corona questa splendida stagione giocata da Djokovic ad altissimi livelli. Tante piccolissime occasioni sprecate da Nadal, come le tre palle del 3 a 0 nel secondo set, che avrebbero potuto cambiare l’ inerzia del parziale e creare qualche difficoltà in più al giocatore avversario, vittima sul finire del terzo set di piccoli e poco preoccupanti disturbi alla schiena. Un buon Nadal in fin dei conti quello visto in campo stanotte, che ha cercato in tutti i modi possibili di arginare la potenza e l’aggressività di Nole, lottando su ogni palla fino allo stremo delle forze contro un giocatore fisicamente perfetto e sicuramente più forte di lui nei colpi di rimbalzo. Ho dato il massimo in ogni momento della partita. Sono soddisfatto di quello che ho fatto, ho corso su tutte le palle e lottato fino all’ ultimo punto“, le parole di sconforto pronunciate da Rafa a fine match. Djokovic: “E’ stata la mia miglior partita. L’anno prossimo sarei contento di fare la metà dei risultati di quest’anno“.

Claudio Aprile