Melania Rea: avvocati di Parolisi chiedono incidente probatorio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07

Non si ferma il lavoro dei difensori di Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell’Esercito sospettato di aver ucciso la moglie Melania Rea, trovata morta il pomeriggio del 20 aprile in un bosco di Ripe di Civitella, nel teramano.

Richiesta di incidente probatorio – Gli avvocati Valter Biscotti e Nicodemo Gentile non si danno per vinti e, con l’intento di dimostrare l’innocenza del loro assistito, questa mattina hanno presentato, presso gli uffici della cancelleria del gip del tribunale di Teramo, una richiesta di incidente probatorio, al fine di stabilire con certezza orario e causa del decesso di Melania Rea. I due legali, attraverso la presentazione di questo documento, vogliono che si stabilisca in termini inequivocabili, attraverso un atto irripetibile e valido come prova, «l’epoca del decesso e l’eventuale tempo di sopravvivenza di Melania Rea tra il momento in cui le sono state inferte le lesioni e quello della morte». L’impianto accusatorio, infatti, è tutto incentrato sull’ipotesi che Melania sia stata uccisa nel primo pomeriggio del 18 aprile, tra le 14 e le 15.30, quindi, proprio nell’orario in cui Salvatore Parolisi ha dichiarato di trovarsi insieme alla figlia nella zone delle altalene di Colle San Marco. Stando a questo lasso temporale, secondo gli inquirenti, l’alibi del caporalmaggiore sarebbe inattendibile e, in mancanza di testimoni che confermino di averlo visto sul Pianoro quel giorno, avallerebbe la tesi secondo cui ad uccidere Melania sia stato proprio lui. Diversa, chiaramente, l’ipotesi sostenuta dalla difesa, che si fonda sulla convinzione secondo la quale Melania Rea sarebbe morta in un orario diverso, dal momento che i tempi paventati dal medico legale per la digestione del piccolo pasto e della bevanda a base di caffeina, non sarebbero confermabili al 100%. Sulla richiesta di incidente probatorio dovranno adesso esprimere il proprio parere, entro la settimana, i pm Davide Rosati e Greta Aloisi, ma è presumibile che questo sarà negativo.

Francesca Theodosiu