Resistance 3, il nuovo capitolo del celebre sparatutto

Resistance 3 – Di sparatutto è pieno il mondo. Il genere in questione ha avuto un’evoluzione abbastanza lineare e prevedibile, passando dai piatti scenari di 10 anni fa, a sontuosi paesaggi con meccaniche di gioco sempre più perfette. Resistance 3 si colloca a metà tra le nuove tecnologie e le vecchie filosofie di gioco. Lo stampo classico della trama (c’è da salvare il mondo in rovina, riusciranno i nostri eroi a portare a termine la loro missione?), contrasta con i moderni effetti grafici e le avvincenti sparatorie all’ultimo sangue.

Più nel dettaglio – La vicenda si svolge attraverso ambientazioni ben curate che non fungono da mero sfondo alla narrazione ma ne sono parte integrante e soprattutto sono spazi davvero molto ampi. Il gioco mostra alcune tinte horror, il che rende tutto più avvincente e particolare. Gli aspetti più classici del titolo emergono quando si scopre che il protagonista è in grado di portare con sè ben 12 armi, e che la salute non si rigenera automaticamente non subendo colpi per un pò, proprio come succedeva negli shooter di qualche anno fa. Nel complesso però Resistance 3 è un gioco godibile e ben fatto. Se si aggiunge poi che oltre alla campagna in singolo è previsto anche un comparto multiplayer solido in stile Call of Duty, ecco che il gioco diventa acquisto consigliato. Già disponibile nei negozi dal 7 settembre.

R. A.