Spielberg e Harrison Ford parlano del quinto film di Indiana Jones

Sono passati 30 anni dall’arrivo nei cinema di Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta e per l’occasione Steven Spielberg e Harrison Ford hanno celebrato l’evento parlando in pubblico al Los Angeles Times Hero Complex.

Dopo la proiezione del film, Spielberg ha ripercorso la creazione del personaggio di Indiana Jones, uno dei più amati di sempre da milioni di fans in tutto il mondo. Dopo qualche minuto Harrison Ford ha raggiunto il regista e produttore e si è unito alla conversazione, rivelando che esiste la concreta possibilità che nei prossimi anni venga realizzato un quinto capitolo della saga.
Spielberg ha spiegato che, anche se i film di Indiana Jones sono stati restaurati, non verranno mai modificati con le nuove tecnologie come accaduto con E.T., operazione che personalmente l’ha lasciato insoddisfattoe non ha mai convinto i fans che preferiscono la versione originale del 1982 nonostante gli effetti speciali poco moderni.
Spielberg ha inoltre raccontato che aveva deciso che Ford sarebbe stato Indiana Jones, ruolo inizialmente assegnato a Tom Selleck, dopo aver visto una proiezione del film L’impero colpisce ancora ma che George Lucas aveva provato a dissuaderlo perché l’attore ormai era identificato con il personaggio di Han Solo.
Harrison Ford ha poi spiegato che sarà felice di interpretare nuovamente Indy ma solo se la storia permetterà di approfondire qualche aspetto ancora non conosciuto dell’archeologo, come accaduto ad esempio con l’incontro con il padre interpretato da Sean Connery o con il figlio nel film più recente.
Nell’attesa di nuove avventure i fans potranno rivedere i capitoli precedenti in alta definizione grazie al formato Blu Ray: Spielberg ha infatti rivelato che è in fase di realizzazione uno speciale cofanetto simile a quello appena messo in vendita dedicato a Star Wars.

Beatrice Pagan