Intercettazioni caso Tarantini, indagata anche la Began

Favoreggiamento della prostituzione e associazione a delinquere, sono solo due dei ventotto capi d’imputazione che coinvolgono Sabina Began e altri sette indagati. Sono in totale otto gli avvisi di conclusione delle indagini consegnati dalla Guardia di Finanza a seguito dell’inchiesta della procura di Bari sul giro di escort gestito principalmente dall’imprenditore Gianpaolo Tarantini. L’attrice tedesca di origine bosniaca, detta l’Ape Regina non solo per la vicinanza al Premier, ma anche per la capacità di gestire relazioni con uomini di potere e ragazze disponibili, sembra direttamente coinvolta nel reclutamento di almeno tre ragazze portate nella residenza romana di Silvio Berlusconi tra il 30 agosto e l’8 settembre 2008 in cambio di denaro.

Nelle intercettazioni citata anche Manuela Arcuri. L’ inchiesta di Bari ha fatto uso di più di mille tra intercettazioni telefoniche e ambientali, da cui sarebbe emerso il tentato coinvolgimento da parte di Gianpaolo Tarantini di Manuela Arcuri. L’attrice e show girl sembra avere rifiutato l’invito dell’imprenditore a concedersi al Presidente del Consiglio, rinunciando alla conduzione del Festival di Sanremo e ad un programma televisivo per il fratello, da poco nel mondo dello spettacolo. Sembra, invece, avere accettato le proposte dell’imprenditore Francesca Lana, amica di Manuela Arcuri e protagonista di scatti sexy in compagnia della collega.

Elisa Minelli