Pixel QI, 3M crede nel nuovo display antisole

Per vedere al sole il proprio PC o tablet da domani potrebbe esserci un nuovo tipo di inchiostro elettronico, quello neonato della Pixel QI.

La tecnologia

Cosa avrebbe di diverso dagli altri? Che si vede al sole! E non solo che è ad alta risoluzione e a colori. Questa si che è una rivoluzione nel campo della visione dei dispositivi portatili. Gran parte di essi infatti non hanno un utilizzo gradevole all’esterno e soprattutto al sole la visione diventa difficile e a volte impossibile. Il blocco principale di tali tecnologie è ancora il costo. Gli schermi di tipo “ibrido” tendono a costare molto e a confronto dei super LCD o LED dei nuovi tablet e sembrerebbero fuori mercato. Tanto e vero che se Ipad vince anche al sole, dove non si vede bene, sul monocromatico Kindle, vince anche sui dispositivi con schermo ibrido come il tablet Adam, dell’indiana Notion InK.

La risposta

 A rispondere a questa chiamata è intervenuta la 3M, colosso delle pellicole di ogni genere. La multinazionale ha deciso di finanziare il progetto della Pixel QI Corporation  e di dare una speranza al suo innovativo schermo. L’obiettivo sarebbe di poter apparire al grande pubblico e di portare i benefici alla vista che tanto sarebbero necessari. Molte volte tecnologie troppo avanti per il tempo o troppo costose ma efficaci vengono dimenticate e lasciate indietro. Speriamo questo non sia il caso di questo prodotto che potrebbe incrementare ancora di più l’uso delle tecnologie mobile in campo esterno. Chi lo adotterà però è ancora un mistero.

 

IT