Ryan Murphy parla della nuova stagione di Glee e del futuro dei suoi protagonisti

Il creatore di Glee, Ryan Murphy, ha spiegato a E!online che la nuova stagione sarà un ritorno alle origini per il serial.
Murphy ha infatti raccontato che il ciclo di puntate della scorsa stagione ha rappresentato per lui una novità perché non gli era mai capitato di gestire un successo simile in tutta la sua carriera: “è stato un grande onore e un grande piacere, ma è una cosa strana dover mandare in onda uno show televisivo e realizzare un tour e creare un reality show e fare un film“. Ryan ha quindi deciso di dare spazio solo al serial e riportare in primo piano la passione con cui l’aveva creato.

La lavorazione della nuova stagione di Glee ha segnato anche una nuova fase per gli attori che sono stati impegnati sul set prevalentemente per tre o quattro giorni consecutivi per avere la possibilità di concedersi delle pause. Un metodo che ha avuto i suoi effetti positivi con il cast più rilassato e felice di lavorare : “E’ di nuovo divertente. Era diventato uno show veramente difficile“, confessa Murphy.
Un altro errore che il creatore del serial targato Fox non commetterà più in futuro è quello di parlare del futuro dei personaggi. Il suo annuncio quasi a sorpresa dell’uscita dal serial di Chris Colfer, Lea Michele e Cory Monteith al termine della stagione perché Kurt, Rachel e Finn termineranno il liceo ha suscitato moltissime reazioni da parte dei fans e, con il progetto di uno spin off dedicato ai protagonisti diplomati ancora in forse, Ryan sta ipotizzando un modo per farli apparire in qualche modo anche nelle future stagioni.

Beatrice Pagan