Sessanta incontri e grandi protagonisti per la giornata conclusiva di Pordenonelegge 2011

“Pordenonelegge” anche quest’anno giunge alle battute finali e si prepara alla sua ultima giornata con un programma ricco di appuntamenti. Sessanta incontri, quattro prime nazionali e grandi voci della letteratura e del pensiero internazionale saluteranno l’edizione 2011 della “Festa del Libro con l’Autore”. Protagonisti il sociologo Zygmunt Bauman, nell’incontro “Non siamo tutti migranti?”, alle 16 al Teatro Verdi, lo scienziato Niles Eldredge, che proporrà una lectio magistralis sul tema “Scienza, libri e critica letteraria”, alle 17 al Convento di San Francesco, e il Premio Nobel VS Naipaul che, in esclusiva per il festival, terrà un reading dedicato a “Lettere fra un padre e un figlio”, alle 18 al Teatro Verdi. Il filosofo Giorgio Agamben sarà, invece, impegnato in un dialogo su “La cultura di destra” (ore 15.30, Auditorium Istituto Vendramini), con il docente e saggista Andrea Cavalletti.

Debutti letterari – Cinque le novità letterarie che debutteranno in prima nazionale, a cominciare dal nuovo lavoro dello scrittore Pietrangelo Buttafuoco, “Il Lupo e la Luna”, che sarà presentato alle 15 al Convento di San Francesco, in occasione dell’incontro “Storie di Sicilia” che vedrà protagonisti Giuseppina Torregrossa e Federica Manzon. Prima Mondadori per “Rivoluzione n. 9”, nuova tappa del sodalizio letterario Silvio Muccino e Carla Vangelista, un romanzo a due voci su una stagione della vita che tutti abbiamo vissuto e di cui tutti abbiamo almeno un ricordo, l’adolescenza. Autobiografico, invece, “La mia vita in bicicletta”, il nuovo libro di Margherita Hack pubblicato da Ediciclo, in prima al festival domani 11.30. L’astronoma si racconta narrando la sua vita dai cinque anni, l’età del triciclo e della passione per Binda, fino ad oggi. Atteso debutto anche per “Se no che gente saremmo. Giocare, resistere e altre cose imparate da mio padre”, il libro scritto da Gianfelice Facchetti , figlio del grande capitano interista Giacinto Facchetti. Il volume sarà presentato a Pordenone domani (ore 21.30 – Convento Di San Francesco), con Bruno Pizzul e la partecipazione straordinaria del calciatore Marco Materazzi. Di grande impatto storico la nuova pubblicazione curata da LEG – Libreria Editrice Goriziana, “Mussolini e i suoi generali”, illuminante volume firmato da John Gooch.

Incontri e recital – Fra i protagonisti di domani anche Noah Richler, il figlio di Mordecai, l’autore della celeberrima “Versione di Barney”, al festival proprio per raccontare suo padre e ripercorrere gli aneddoti legati all’esplosivo successo del libro e del fortunato film che ne è stato tratto. E domani sera, al Teatro Verdi alle 21, appuntamento con David Riondino e il recital “Cavour mon amour”, per chiudere il festival,così come si era inaugurato, nel segno dei 150 anni dell’unità nazionale, con l’intervento di Paolo Mieli sui libri che “hanno fatto l’Italia”.

Valentina De Simone