Caso Tarantini, Calderoli: Invidio il premier da matti

Il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, interpellato ieri sullo scandalo Tarantini, che sta delineando il profilo di un premier circondato da donne sempre disponibili a soddisfare i suoi appetiti e da faccendieri molto interessati al proprio tornaconto, ha ieri firmato una vera e propria rivoluzione copernicana. Il leghista di ferro ha infatti confidato ai giornalisti di invidiare da matti la posizione del presidente del Consiglio.

Calderoli “verde” dall’invidia – Le piccanti telefonate con l’imprenditore barese, Giampaolo Tarantini, che farebbero arrossire anche i più navigati cultori del genere erotico, non hanno turbato Roberto Calderoli. Anzi: a chi gli ha chiesto di commentare i costanti aggiornamenti dell’inchiesta avviata dalla Procura di Bari sul giro di escort (e non) reclutate per allietare le ore del presidente del Consiglio, il ministro padano ha così risposto: “Cosa ho provato leggendo le intercettazioni di Berlusconi? Un’invidia tremenda, sono invidioso da pazzi”.

A Gianfranco preferisce i salumi – Nessun imbarazzo, dunque. Al contrario: il compiacimento per i comportamenti “libertini” del Cavaliere, simbolo – nel Calderoli-pensiero – di un machismo che anche in politica può fare la differenza. E sulla proposta del presidente della Camera, Gianfranco Fini, che è tornato a chiedere un nuovo governo: “Fini chi? – ha ironizzato l’esponente del Carroccio – Ricordo i salumi Fini e anche qualche autogrill”.

La Padania esiste – A fare da sfondo alle piccate dichiarazioni Ro Ferrarese, località nella quale si è ieri conclusa la “Traversata del Po” di fede leghista. “E’ una giornata stupenda che ha un alto valore simbolico per noi – ha spiegato Calderoli – ho verificato lungo il tragitto quanto sono bugiardi coloro che dicono che non esiste la Padania. Sono 150 anni che provano a trasformare la Padania nel Regno delle Due Sicilie. Proviamo a fare il contrario – ha concluso il ministro – magari va meglio a tutto il Paese”.

Maria Saporito