Parte la campagna choc contro le estetiste abusive

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59

Immagine chock contro le estetiste abusive. Una donna col volto bendato che lancia un grido di dolore. E’ l’immagine chock  scelta dalla Cna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) di Fano per la campagna di sensibilizzazione contro le estetiste abusive lanciata nei giorni scorsi. Sotto la scritta: “vittima di un abuso”, a indicare la necessità di salvaguardare il benessere e la salute del paziente e a sostenere chi opera in regola secondo le normative vigenti. Le estetiste abusive possono compromettere infatti  la salute, provocando seri danni fisici al corpo delle persone trattate, spesso irreparabili.

Danni fisici irreparabili. ”Ci auguriamo che questa sia la prima di una lunga serie e che venga estesa a tutto il territorio non solo provinciale, ma nazionale”, ha detto il segretario provinciale della Cna Camilla Fabbri. A Fano si stima che almeno la metà degli operatori sia irregolare. Possibili vittime di abusivo sono le persona che non conoscono i rischi e i pericoli che corrono rivolgendosi a persona non qualificata: dermatiti e altre malattie della pelle sono spesso all’origine di queste frequentazioni (epilazioni non corrette, prodotti non testati e scaduti).

Adriana Ruggeri

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!