Prima serata La7, L’Infedele di Gad Lerner

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:02

La crisi economica e la pornopolitica – Appuntamento stasera alle 21.10 su La7 con un’altra puntata dell’Infedele il programma condotto da Gad Lerner. Al centro della puntata di stasera ci saranno due scottanti temi d’attualità: il default finanziario in corso in Grecia e le sue ripercussioni nel nostro Paese, ma anche l’ennesimo scandalo sulla pornopolitica, che vede coinvolto il presidente del Consiglio. Uno scandalo che getta ulteriore discredito sull’Italia in un momento in cui gli occhi di tutti i mercati finanziari sono puntati  sulla nostra classe dirigente.

Mentre una grande depressione si cerne sull’Italia, all’Infedele si cercherà di capire se sia applicabile al nostro Paese una cancellazione unilaterale del debito pubblico portata avanti in Islanda. E proprio dall’Islanda arriverà la voce di Hordur Torfason, il cantante che ha guidato il movimento popolare pervenuto alla cancellazione del debito causato dal fallimento delle banche.  A discuterne in studio saranno il professor Roberto Perotti dell’Università Bocconi di Milano e l’economista ambientale Guido Viale. E non solo. Ospiti della serata anche il vicecapogruppo del Pdl alla Camera, Massimo Corsaro, autore di una proposta di condono fiscale come emendamento alla manovra economica. Ampio spazio sarà dato alla vicenda della pornopolitica scoppiata grazie alle intercettazioni della procura di Napoli sul caso Tarantini. Un fenomeno inquietante, quello del “vecchio potente ossessionato con le bambine”, che l’Infedele cercherà di approfondire in maniera più psicanalitica che politica invitando in studio il filosofo e analista Umberto Galimberti. Sarà lui a dialogare con alcune delle ragazzine reclutate come prostitute nella villa del premier, e con Sofia Ventura, la politologa dell’università di Bologna la prima a segnalare il fenomeno del “velinismo politico”.

(nella foto la copertina del programma di Michele Mally)

A.P.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!