Serie A, Udinese-Fiorentina 2-0: Di Natale e Isla rimandano i viola

Udinese-Fiorentina – Vittoria importante per la squadra di Francesco Guidolin che in tre partite ufficiali nel corso di questa settimana non ha conosciuto risultato diverso dai tre punti: dopo il Lecce, battuto per 2 a 0, e dopo il Rennes, al quale è stato rifilato un 2 a 1 in rimonta, tocca anche alla Fiorentina cadere per 2 a 0 al Friuli: sconfitta priva di alibi per Mihajlovic che si ritrova comunque a 3 punti in classifica, mentre i bianconeri vanno in vetta insieme con Juventus e Cagliari.

Partita subito chiusa – Parte subito forte l’Udinese, come solitamente fa la squadra friuliana: all’8′ è già rigore per l’Udinese con Gamberini, capitano dei viola da quando Montolivo è stato dichiarato non più giocatore della Fiorentina, che svetta e respinge col braccio un colpo di testa di Benatia. Ammonizione per il difensore e dal dischetto va il solito Di Natale che trova il suo secondo goal in campionato. Prova a rispondere Cerci dopo 5 minuti: in scivolata sul primo palo prova a colpire superando Handanovic, ma la palla finisce sul fondo. Al 23′ sovrapposizione di Isla che arriva a crossa per Di Natale: l’attaccante partenopeo calcia in maniera lenta e precisa, ma Boruc in tuffo risponde. Al 29′ è il cileno però a chiudere i conti: triangolo con Montolivo, che sfortunatamente serve l’assist all’esterno dell’Udinese, e colpo preciso alle spalle di Boruc per Isla che sigla il 2 a 0. Primo tempo che finisce con Jovetic che lascia a Montolivo: tiro preciso e fuori di poco.

Brivido per Gila – Il secondo tempo inizia sotto il segno di Isla: in 5 minuti due grandi occasioni per il cileno, che però trova prima Natali e poi Gamberini a chiudere sul più bello. Al 69′ spavento per Gilardino che cade a terra dopo aver poggiato male il piede sinistro: l’attaccante uscirà in barella e per lui si tratterà di una semplice distorsione al ginocchio. Al 76′ ci prova Di Natale che si fa respingere la palla da Boruc: un minuto dopo si ripete la sfida tra i due senza soluzione per l’Udinese. La gara termina senza più emozioni, con i locali che hanno dominato l’intera gara e con Handanovic costretto a pochissimi interventi. Ottima prestazione di Mauricio Isla.

Mario Petillo