Sinead O’ Connor suicida estemporanea su Twitter

Sinead O’ Connor suicida – “Se qualcuno conosce un modo con cui io possa suicidarmi senza che i miei figli lo vengano a sapere, me lo dica per favore”. Con queste parole, sabato scorso Sinead O’ Connor ha praticamente palesato la volontà di uccidersi, pubblicando il succitato messaggio sul visitatissimo account di Twitter che ha mandato in tilt tutti i suoi fan. Sono seguite ore di concitazione e ansia, ma anche parole di solidarietà e sostegno da parte di quanti hanno appreso la notizia, e pare che alcuni fan siano riusciti persino ad allertare la polizia.

Scusate l’estemporaneità –Dopo aver suscitato tanto clamore, forse resasi conto dell’eccessiva risonanza di quelle parole, la cantante irlandese l’ha buttata sul ridere, spiegando che c’era stato un fraintendimento e che quello di cui parlava era soltanto un “pensiero suicida estemporaneo”, specificando di avere sì pensieri negativi, ma non di essere completamente stupida.

Periodo nero – Già nel 2007 Sinead O’ Connor aveva confessato di aver cercato di togliersi la vita, nel 1999. Ma non solo: negli ultimi anni ha subito una sorta di metamorfosi sia fisica che mentale, avendo avuto quattro figli da altrettanti mariti, e forse questa instabilità deve averle giocato qualche brutto scherzo. Lei stessa  si definisce una “cattiva madre” e una “pazza” per aver parlato in pubblico della sua vita sessuale, confessando di essere a caccia di uomini, ma anche lesbica. Vivere o morire? Uomini o donne? La O’ Connor farebbe bene a chiarirsi prima un po’ le idee.