Abu Mazen: Onu si pronunci sulla richiesta di riconoscimento della Palestina

Abu Mazen, il presidente dell’Autorità nazionale palestinese (Anp), desidera una risposta chiara da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite in merito alla richiesta di riconoscimento unilaterale inoltrata dal paese arabo.
A renderlo noto, ieri, è stato Nabil Shaath, una delle figure più in vista tra i negoziatori dell’Anp.
L’occasione auspicata da Abu Mazen è l’assemblea che avrà luogo nei prossimi giorni. Le autorità palestinesi, tuttavia, non escludono a priori la possibilità di incontrare ancora una volta esponenti del governo israeliano, ma a tal proposito è stato lo stesso presidente dell’Anp a dichiarare che, un incontro che non poggiasse su solide basi, sarebbe soltanto una formalità che non porterebbe a nulla di concreto. Così come nel recente passato.

Il veto americano – A contrastare le intenzioni di Abu Mazen, però, ancor prima del pronunciamento dell’Onu, potrebbe esserci il veto utilizzato dagli Stati Uniti.
In attesa di ulteriori sviluppi è da segnalare la disponibilità, almeno ufficialmente, delle autorità israeliane a un nuovo incontro. In una nota dell’Ansa si legge: “Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha detto di essere ‘interessato’ ad un incontro con il presidente palestinese Abu Mazen in margine all’Assemblea generale dell’Onu a New York ed ha rinnovato il suo appello per una ripresa dei negoziati diretti tra stato ebraico e Anp da proseguire poi a Gerusalemme e Ramallah”.

Nella foto: Abu Mazen.

S. O.