Inter, ufficiale l’esonero di Gasperini. Arriva Ranieri?

Inter, Gasperini esonerato – Ora è ufficiale: Gian Piero Gasperini non è più l’allenatore dell’Inter. L’ex tecnico del Genoa lascia la panchina nerazzurra dopo soli tre mesi e zero partite ufficiali vinte. La società nerazzurra comunica sul suo sito che stamane, al centro sportivo di Appiano Gentile, l’allenamento della prima squadra è stato diretto da Daniele Bernazzani e Giuseppe Baresi. La Società – si legge ancora nel comunicato – ringrazia Gian Piero Gasperini per l’impegno dimostrato nello svolgimento dell’incarico, manifestando il proprio rammarico per l’interruzione del rapporto tecnico. Troppa l’irritazione del patron nerazzurro nel vedere una squadra, confusa, spaesata, senza idee e senza un impianto di gioco ben chiaro. Al termine della gara contro il Novara, persa per 3-1, il presidente dell’Inter Massimo Moratti aveva esternato a Sky Sport la propria delusione: “Gasperini non ha in mano la squadra, mi prendo una notte per decidere”.

 La successione – Sono ore frenetiche in casa Inter. La preoccupazione maggiore è trovare un sostituto in grado di riportare una condizione di pseudonormalità in un ambiente che non sembra più avere certezze e punti di riferimento. Nella mente di Moratti e del ds Branca scema l’idea di una nuova scommessa (accantonata così l’ipotesi Luis Figo) e cresce la voglia di puntare su un usato sicuro. Per questo il candidato numero uno a sostituire Gasperini porta il nome di Claudio Ranieri, già in grado di prendere il timone in corsa alla guida del Parma e della Roma.